venerdì 24 ottobre 2014

SALSICCE AL BARBERA


Oggi una ricetta tipicamente piemontese, facile da fare e ideale per queste giornate nebbiose: salsicce al barbera
Basta aggiungere un ottimo bicchiere di vino.

500 GR SALSICCE 
200 GR CIPOLLE BIANCHE
CHIODI DI GAROFANO
PEPE NERO
ALLORO
GINEPRO
SALE, BURRO
1 BOTTIGLIA DI BARBERA


Affettate molto finemente le cipolle e ponetele in un largo tegame con burro e un pizzico di sale; fatele rosolare molto lentamente e dopo una decina di minuti aggiungete le salsicce ben punzecchiate e un trito di rosmarino, salvia e alloro.
Rosolate per qualche minuto e bagnate con il vino rosso e le spezie.
Incoperchiate e lasciate cuocere lentamente per un’ora e mezza circa.
Si tratta di un piatto robusto e a fine cottura deve avere parecchio sugo: basta restringerlo ulteriormente ed è ideale per servirlo insieme a polenta o un ricco purè di patate.

mercoledì 22 ottobre 2014

TORTA DI NOCCIOLE



Vivo in una zona dove sono state piantate numerose piante di nocciole, Nel paese dei miei nonni al posto delle storiche vite sono stati piantati dei noccioli, decisamente richiedono leggermente tempi minori per raccogliere i frutti e sono più redditizie vista l’ottima qualità.
Questa ricetta appartiene alla mia tradizione e alla mia terra. Una sola raccomandazione…Provatela.



300 GR NOCCIOLE I.G.P. PIEMONTE
150 GR BURRO
250 GR ZUCCHERO
100 GR AMIDO MAIS
3 UOVA
10 GR CACAO
1 PIZZICO SALE
1 BUSTINA LIEVITO


Mettere a tostare le nocciole in forno togliendo così l’eventuale pellicina esterna.
Montare i rossi dell’uovo con lo zucchero e appena il composto diventa gonfio unire il burro ammorbidito.
Tritare le nocciole finemente e unirle all’amido e al lievito e poi unirle al composto di uova.
Montare  gli albumi a neve e unirli con movimenti lenti e dal basso verso l’alto al composto.
Delicatamente  sistemarlo in una teglia imburrata ed infarinata (24cm).
Cuocere in forno a 200° per 35-40 minuti.

Fare raffreddare e spolverizzare di zucchero a velo.

lunedì 20 ottobre 2014

SALTIMBOCCA..AUTUNNALI


Ovviamente non vi propongo una ricetta che fa parte di una tradizione che non è la mia, sicuramente farei solo una pessima figura, ma leggermente rivisitata e adattata alla stagione, con castagne e funghi champignon!


500 GR FETTINE DI VITELLO
150 GR PANCETTA TESA
50 GR BURRO
120 GR PROLA DOLCE
80 GR CASTAGNE LESSE
300 GR CHAMPIGNON
1 SPICCHIO AGLIO


Pulire gli champignon e poi metterli a rosolare con metà burro in un tegame e lo spicchio d'aglio schiacciato e girare ogni tanto in modo che si rosolino per bene.Salare solo alla fine e togliere lo spicchio.
Nel frattempo preparate la carne eliminando il grasso dalle fettine e battetele con un batticarne. A questo punto prendete le fettine di pancetta e il provolone leggermente sbriciolato e adagiatele sulle fettine di carne, richiudeteli su se stessi usando uno stuzzicadente.
Infarinate leggermente gli involtini.
Fate sciogliere il rimanente burro in un altro legame e poi rosolate la carne, aggiungendo anche una foglia di alloro.Girare da entrambi i lati e lasciare all'incirca 7 minuti.

Unire poi nella stessa pentola della carne i funghi e le castagne lessate.
Lasciare ancora sul fornello per ben amalgamare i sapori e poi regolate di sale e pepe e erbette e servite.

domenica 19 ottobre 2014

TORTA DI NOCI GLASSATA



Noi blogger siam strani, non mi piacciono le foto per cui questa torta che è venuta buonissima è relegata solo ad oggi, un piccolo spazietto in una giornata festiva per augurarvi buona domenica!
Questa torta è molto semplice e risulta molto morbida e gustosa perfetta anche per i nostri bimbi.

80 GR NOCI
120 GR FECOLA
80 GR FARINA OO
140 GR ZUCCHERO
2 UOVA
85 GR BURRO
50 GR LATTE
1 BUSTINA LIEVITO


A piacere per la decorazione
50 gr frutta secca  e glassa semplice con zucchero a velo e qualche cucchiaio acqua tiepida

Tritare le noci e poi unirle alle farine.
Nella planetaria montare i rossi con lo zucchero e appena diventano spumosi aggiungere le farine, il burro ammorbidito e il latte.
Montare il composto e poi unire gli albumi montati a neve e infine, delicatamente la farina, facendo attenzione a non smontare il composto.
Infornare per venticinque minuti a 165 gradi.

Se volete  potete decorare la torta con una glassa fatta solo con zucchero e a velo e qualche cucchiaio di acqua calda colata sopra e poi frutta secca.

venerdì 17 ottobre 2014

CROQUE-MONSIEUR PANCETTA PORCINI E PECORINO

Lo so che non è una ricetta nuova e del tutto originale ma mi sono decisa a provare i croque-monsieur e sono rimasta favorevolmente colpita, ovviamente li ho farciti con prodotti di stagione.

2 FETTE PANE LUNGO PER TRAMEZZINI
2 PORCINI MEDIA GRANDEZZA (200 gr circa)
120 GR PECORINO
100 GR PANZETTA TESA  TAGLIATA SOTTILE
TIMO
100 GR BURRO (meglio se chiarificato)

PEPE


Tagliare il pane a quadrati di 5 cm di lato.
Pulire i funghi eliminando la parte terrosa e ogni traccia di impurità Affettarli sottilmente e poi farli rosolare in una padella antiaderente con una noce di burro e un po’ di timo.
Cuocerli per pochi minuti, pepare e poi toglierli dal fuoco.
Tagliare il pecorino a fettine molto sottili e tenere da parte.
Nei quadrotti di pane mettere una fetta di panzetta tesa, una di pecorino e qualche fettina di porcini.
Chiudere i quadrotti e pressarli per bene.
Scaldare il burro nella padella e appena sarà spumeggiante rosolare i croque-monsieur da entrambi i lati per 2/3 minuti finché sarà bello dorato.

Sgocciolarli leggermente su carta da fritto e servire subito.