mercoledì 27 agosto 2014

FORMAGGIO HOME MADE




Complice del latte fresco prossimo alla scadenza mi sono cimentata in una preparazione di una formaggetta, che mi ha dato molto soddisfazione e mi ha aperto un mondo nuovo.
Provate anche voi, è fresco sano e gustoso.

1 LT LATTE FRESCO INTERO
SUCCO DI 1 LIMONE
1 PIZZICO SALE

Mettere a bollire il latte e appena prende bollore togliere un attimo dal fuoco e aggiungere il succo di limone e un pizzico di sale.
Appena rimettete il pentolino sul fuoco vedrete che il latte inizierà a cagliarsi; con la schiumarola tirare su il caglio e metterlo sopra un telo di cotone dentro un colino.
Appena tutto il caglio si sarà diviso e rimane solo il siero nel pentolino richiudere bene il telo con il nostro formaggio e strizzare bene.
Passare il telo chiuso bene, sotto l’acqua fredda e far raffreddare e scolare un’oretta nel colino.
Porre il formaggio sempre avvolto nel telo in un contenitore dai bordi alti e mettere un peso sopra. Lasciare cosi per ancora un a’ora.
Trascorso il tempo togliere il peso, togliere eventuali residui di acqua e mettere in frigo, io l’ho lasciato per una notte e poi ho aperto la formaggetta e servita con olio e pepe.


lunedì 25 agosto 2014

BISCOTTI DI PASTA FROLLA


Quanti di voi amano mangiare il bordo delle crostate alzino la mano! Io sono sicuramente tra queste, adoro la crosta dura, le briciole burrose, il sapore dolce e confortante in bocca.
Questi sono i classici biscotti di pasta frolla con un unico inconveniente…non sono fatti per la prova costume, ma del resto ormai l’estate sta finendo!


120 GR FARINA 00
120 GR BURRO
55 GR ZUCCHERO
ZUCCHERO A VELO Q.B.

A piacere cannella, o scorza di limone o sciroppo di rose

Impastare velocemente il burro freddo con la farina, lo zucchero ed eventuali spezie a seconda dei gusti, poi con le mani stendere l’impasto in una terrina in modo che risulti alto almeno 8/10 centimetri.
Coprire la superficie superiore in modo che non si secchi e scurisca troppo, dando una colorazione bruciata spiacevole.
Infornare a 180 gradi per 20 minuti circa.
Togliere dal forno e tagliare la frolla lasciandola nello stampo altrimenti si sbriciola subito.
Rimettere in forno, richiudere e lasciare raffreddare gradualmente.
Quando saranno oramai freddi separare i biscotti su una gratella e spolverizzare di zucchero a velo.

sabato 23 agosto 2014

CREMA VEGETALE DI ANACARDI




Non sono vegetariana ma amo moltissimo sfogliare libri su questo tipo di alimentazione perché imparo nuovi gusti e nel contempo cerco di prendere il meglio per un’alimentazione sana e varia.
Questa crema che ho letto su un libro di Nicole Just   trovo che sia perfetta per accompagnarla alle verdure o farcire dei panini.


400 G ANACARDI
200 GR MANDORLE PELATE
4 CUCCHIAI DI LIME
2 CUCCHIAI DI LIEVITO IN FIOCCHI
PEPE, SALE

Fate ammollare gli anacardi e le mandorle in acqua per otto ore in un recipiente coperto.
Il giorno seguente, scolare la frutta secca, sciacquatela sotto l’acqua corretene tritate insieme al lime e a 100 ml acqua, il lievito in fiocchi e il sale,
Dovete ottenere un composto simil-crema, pepate e regolare di sale e conservare al fresco.

giovedì 21 agosto 2014

LASSI ALLO SCIROPPO DI ROSE




Va bene, siam tutti concordi che è un’estate strana, la pioggia è una compagna costante di queste giornate ma quelle rare volte in cui il sole splende alto è bello godere del caldo che scalda la mente e il corpo.
In queste giornate sarebbe bello un po’ di sano relax con una bevanda dissetante e rinfrescante  tipo il lassi; diffuso  soprattutto in Oriente è a base di yogurt e acqua e si puo’ aromatizzare con spezie o frutta.
Io ho scelto di proporre il lassi allo sciroppo di rose.


400 GR YOGURT NATURALE
7 CUCCHIAINI CIRCA DI ZUCCHERO (questo ingrediente va a gusti, io personalmente non lo amo troppo dolce)
50 ML SCIROPPO DI ROSE
150 GR ACQUA FREDDA
GHIACCIO


Mettere in un blender, lo sciroppo di rose, l’acqua, lo zucchero e lo yogurt  (potete usare un frullatore)
Scackerare gli ingrendienti ben freddi e servire nei bicchierini con ghiaccio e petali di rose biologici.

martedì 19 agosto 2014

POLLO LIMONE E SALVIA

D’estate mangiamo pochissima carne prediligendo preparazioni più leggere e veloci ma ogni tanto una fettina di carne ci sta e questa ricetta ben si sposa con i sapori estivi: salvia, limone a cipolle di Tropea.

300 GR CARNE DI POLLO
2 LIMONI
SALVIA,
SALE, PEPE, OLIO
NOCE DI BURRO
FARINA Q.B
1 CIPOLLA DI TROPEA GROSSA



Battere bene le fettine di carne poi infilarle in un sacchetto per alimenti.
Unire il succo dei due limoni, un goccio di olio, sale, pepe e la cipolla di Tropea affettata sottilmente.
Chiudere il sacchetto e massaggiare in modo da mescolare i sapori.
Tenere in frigo per un’ oretta.
Trascorso il tempo riprendere le fettine di carne e quelle di cipolla e infarinarle molto bene; buttare la marinata.
In una pentola antiaderente unire un filo di olio con una noce di burro, appena diventano caldi mettere a rosolare le fettine di carne con qualche foglia aggiuntiva di salvia.

Tamponare leggermente e servire calde.