domenica 2 ottobre 2016

SALONE DEL GUSTO

Si è da poco conclusa l’edizione del Salone del Gusto, completamente stravolta e rinnovata nella formula.
Circa  500 mila visitatori  hanno letteralmente invaso la città bellissima di Torino, complici temperature decisamente estive hanno portato ad apprezzare le bellezze della città girando tra i tanti banchetti dislocati da Via Roma, Palazzo Reale, Piazza Castello, via Po fino ai Murazzi e al Parco del Valentino.
Interminabili le code ovunque, alla scoperta dei presidi, agli stand regionali e agli espositori di Terra Madre: tutti alla ricerca di un assaggio o degustazione, impazzendo anche per lo street food e i foodtruck d’autore.
Un’edizione che ha sicuramente confermato l’ospitalità e la recezione di una città come Torino ma che dal mio punto di vista è stata troppo dispersiva.
Si sa che a queste manifestazioni molte persone vanno esclusivamente per poter “arraffare qualcosa” ma questa moltitudine di persone che passeggiava davanti agli stand non permetteva di fermarsi a parlare con i produttori e a capire qualcosa degli stessi prodotti esposti.
Posso affermare che ho rimpianto un po’ il vecchio Salone del Gusto?!









Primo piatto pugliese


carbonara Marco Sacco

Pizza alla trippa di Bonci

Monograno Felicetti con polpette di stinco

Gnocco fritto


Piadina con cunza

Pizza tonno menta e yogurt

1 commento:

  1. Nonostante tutto sembra un'esperienza straordinaria! Mi sarebbe piaciuto moltissimo andare.

    RispondiElimina