lunedì 29 luglio 2013

CREMA CHIBOUSTE


La prima volta che senti parlare di questo dolce ero a pranzo da Flavio Costa che personalmente lo adora come dolce di facile esecuzione e molto versatile abbinato alla frutta di stagione
Ci è voluto un po’ di tempo prima che mi decidessi a rifare questo dolce ma sono contenta del risultato…


220 GR LATTE
60 GR PANNA
85 GR TUORLI
85 GR ZUCCHERO
20 GR AMIDO

Per la meringa italiana
200 ZUCCHERO A VELO
60 GR ACQUA
175 GR ALBUME
100 GR ZUCCHERO


Iniziare preparando la meringa: scaldare in un pentolino l’acqua e lo zucchero fino ad ottenere uno sciroppo, versarlo sugli albumi che stiamo montando a neve con il resto dello zucchero a velo.
Lasciare montare finché il composto sia spumoso e sodo e metterlo a raffreddare.
Intanto preparare la crema pasticcera: in un pentolino mettere il latte e la panna con la liquirizia e iniziate a scaldare; appena prende bollore togliere dal fuoco.
A parte in un recipiente mettere il rosso e montare con lo zucchero e l’amido setacciato finché il composto diventa spumoso, versare poi pian piano il latte che si sarà leggermente raffreddato e continuate a mescolare.Per ultimo aggiungere la gelatina, precedentemente ammorbidita e strizzata.
Continuare a mescolare per ben amalgamare e poi lasciar raffreddare leggermente.
Infine  unire la crema alla meringa italiana, poco alla volta  e mescolando dall’alto verso il basso.
Lasciar rapprendere in frigo e prima di servire caramellizzare la superficie con un po’ di zucchero di canna.
Si possono servire con topping ai frutti di bosco, o abbinarle alla frutta di stagione o a cialdine di biscotto.


16 commenti:

  1. L'ho sentita nominare tante volte ma non l'ho mai preparata nè assaggiata. Sono deliziose quelle formine e dev'essere davvero delicata. Perfetta abbinata ai frutti rossi. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. mmmmmmm che buona!!!!! sento il profumo del caramello!!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima da vedere e chissà da gustare! Si presenta poi proprio bene :) Complimenti e un abbraccione di felice lunedì!

    RispondiElimina
  4. sai che cercavo come usare la meringa italiana con la crema!!!!! grazie!!!

    RispondiElimina
  5. Delizioso dolce Lucy ! Mi intimidisce sempre la meringa ma il risultato vale un tentativo ...complimenti !!! Un abbraccione !!

    RispondiElimina
  6. non conoscevo questa ricetta, quanto mi gustaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. non l'ho mai preparata ma deve essere buonissima, elegante e raffinata presentazione, complimenti

    RispondiElimina
  8. Davvero particolare e invitante..complimenti
    la zia Consu

    RispondiElimina
  9. Non l'ho mai assaggiata ma deve essere deliziosa!! Ed è così bella e prentata bene!! Buona settimana!

    RispondiElimina
  10. Buonissimi!! Non li ho mais entiti.. ma sono una sorta di semifreddo di crema pasticciera!! Mi piace molto.. buona giornata :-)

    RispondiElimina
  11. Buona e bellissima presentazione!!! non ho mai fatto questa crema, ma dovrò provare!!
    buona giornata
    Sara

    RispondiElimina
  12. Che eleganza e che delizia!!!! Sei veramente bara, complimenti. Ciao.

    RispondiElimina
  13. Insomma, mai disperare! le ricette da provare sono tante e troppe, ma con calma si riesce a provarle tutte :)
    Delicatissime queste simil panne cotte e molto estive!
    bacioni

    RispondiElimina
  14. Che bella idea, anche per merende autunnale con una calda tazza di tè, la mia pausa preferita! Si presenta benissimo questo dolcetto... hai curato bene la messa in tavola! :-)

    RispondiElimina
  15. no vabè, deve essere eccezionale, da rifare subito!!!
    grazie

    RispondiElimina