giovedì 28 giugno 2018

FORMENTERA

In questo periodo inizio ad avere in mente solo una cosa: le vacanze.
Voi le avete già prenotate e o siete come me alla ricerca di un posto bellissimo dove potervi rilassare e staccare la spina?!

Ebbene se volete un consiglio, iniziate a prendere in considerazione la bellissima isola di Formentera.



Formentera è una delle quattro isole principali dell'arcipelago delle Baleari, in Spagna; assieme alla vicina Ibiza, per cui molto comoda da raggiungere in aereo.






Destinazione turistica molto popolare: grazie alla bellezza delle spiagge, alle acque limpide e calde e a una rigogliosa vegetazione mediterranea permette un turismo meno formale e leggermente più selvaggio, proprio come piace a me.
Sole, mare e e relax sono le parole d’ordine di questa vacanze: Formentera è proprio sinonimo di spiagge di sabbia bianca e acque cristalline. Un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura e degli sport d’acqua, soprattutto per gli appassionati di immersioni o snorkeling che troveranno nelle acque di Formentera un’eccellente visibilità e una grande varietà di pesci.
Non a caso, la Reserva Marina de Es Freus de Ibiza e Formentera è l’unico spazio naturale del Mediterraneo a essere stato inserito nella lista dei beni Patrimonio dell'Umanità dall’UNESCO
Per chi mi conosce, però sa che scelgo anche le mie ferie in base al food e qui non rimarrete delusi, grazie alla varietà dei prodotti mediterranei e all’influenza spagnola.Tanti i bar sulla spiaggia e i ristorantini tipici con vista sul mare dove potervi gustare una birra fresca e i piatti tipici di Formentera come l’intramontabile paella, la insalata pagesa (insalata tipica con patate e pesce secco) e la fideua.


I “Fideuà” rappresentano uno dei primi piatti più graditi, nonché l’alternativa alla Paella. La leggenda racconta che un giorno i pescatori tornati a casa iniziarono a cucinare la Paella, ma al momento di gettare il riso si accorsero di non averlo, e di essere rimasti solamente con un sacchetto di pasta corta che cucinarono al posto della Paella.
Si usa un tipo di pasta corta e sottile tipo i capelli d’angelo che fu appunto, come dicevamo in precedenza, utilizzata al posto del riso per cucinare un piatto in alternativa alla Paella; decisamente semplice da preparare non è però meno gustosa.

 Il condimento può variare a piacere:dal solo pesce, alla sola carne o verdure, ad un saporito misto, proprio come la Paella. La ricetta che vi propongo è la versione più comune.
  • 500 gr. Fideuà (o capelli d’angelo)
  • 300 gr. Petto di Pollo
  • 250 gr. Gamberetti congelati (o 200 freschi)
  • 1,5 lt. brodo di pesce
  • 1 cucchiaio di concentrato di Pomodoro
  • 1 dente d’Aglio
  • Zafferano
  • Prezzemolo
  • Olio d’oliva
Tagliate il pollo a pezzetti non troppo grossi e mettetelo a soffriggere in una padella piuttosto fonda, unendo un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Quando il pollo inizia a dorare aggiungete i gamberetti – lasciati scongelare o freschi – mescolando bene, fino a quando iniziano a prendere colore.
Aggiungete il brodo di pesce e, quando inizia a bollire versate i Fideuà, lasciando che occupino bene tutta la padella. Mescolate bene. Con l’aiuto di un pestello schiacciate bene l’aglio, aggiungetevi il prezzemolo e lo zafferano e versate il tutto nella padella. Lasciate cuocere a fuoco lento.
Quando il brodo sarà consumato spegnete il fuoco, lasciate riposare qualche minuto e servite.

Non dimenticatevi di guardare il mare e consideratevi fortunati ad essere in una delle isole più belle del Mediterraneo.

1 commento:

  1. Un sogno ci sono stato nel 1984 e vedo che è ancora bellissima, grazie delle immagini

    RispondiElimina