domenica 18 ottobre 2015

#RICETOUR

Il riso è uno degli elementi basilari del mio background famigliare anche se i miei nonni ne consumavano poco e soprattutto in abbinamento ai minestroni.Inutile dire però che il riso fa bene e soprattutto, come ho avuto modo di constatare io in casa, piace a tutti e  anche ai più piccoli.




Grazie al #ricecontest in collaborazione con il centro di ricerche Sapise e il museo Civel di Castelbeltrame   ho avuto la possibilità di conoscere di più questo mondo complesso.
Sapevate che tra i primi cinque risi prodotti in Italia nessuno è usato per il risotto? E che solo in Italia denominiamo il riso a seconda delle caratteristiche specifiche o che in Italia sono registrate più di 200 varietà di riso?!



Vi consiglio vivamente di farvi un giro da lor e soprattutto di imparare ad usare altre varietà come il Carnise, (ottimo sostituto del Carnaroli, L’Apollo, molto profumato (ottimo sostituto del riso thai e con il quale ho vinto il 2° premio del contest), o il Cerere, piccolo e tondo perfetto per il sushi!




Grazie a tutta l'organizzazione e a Valentina Masotti.




2 commenti:

  1. Ed è triste che nei supermercati si faccia fatica a trovare un semplice originario da minestra!!! o da budino :-(

    RispondiElimina
  2. Il riso lo consumiamo molto in casa, è un alimento sano e buonissimo; in effetti ci sono diversi tipi, ma non che ci fossero 200 varietà, bello a sapersi! Un abbraccio!

    RispondiElimina