giovedì 23 gennaio 2014

LE SCUDERIE DI GOVONE

Gettarsi in una nuova impresa in questo periodo è da pazzi, una scommessa PERO’ che si può e si deve fare se alla base di tutto vi è una grande passione che smuove le mille difficoltà, se si crede ancora nelle materie che l’Italia da e, soprattutto se si vuole dare fiducia ai giovani che hanno voglia di lavorare.



Ecco le motivazioni che hanno spinto lo chef Bruno Cingolani, titolare da 10 anni di Dulcis Vitis ad   Alba ad aprire il ristorante “Le scuderie di Govone” e di essere affiancato dal giovanissimo chef Andrea Di Gioia e in sala Emanuele Giglio.
Prestigiosa la location, arredamento di buon gusto, raffinato e non invadente, in un territorio che è il paradiso dei gourmet, ma che muove (almeno questa parte delle Langhe) lentamente  i suoi passi verso un turismo enogastronomico.

Il menu' varia a seconda della stagionalita' e punta molto su verdure e frutta fresche, prodotti genuini del territorio e l'immancabile tartufo a prezzi decisamente contenuti.







A volte rimango conquistata non solo dai piatti ma anche dalle personalità che si celano dietro alle idee, alla passione che traspare negli occhi, alle mani che esaltano cibi e all'amore dei prodotti primi e della propria terra ed e' quello che traspare da questi piatti!!



Tortino di topinambour con carne fassona, bagna cauda, peperoni di Carmagnola arrostiti

Tajarin con baccala' scottato e tartufo

Ravioli del plin

Carne fassona con puntarelle scottate

Torta di nocciole con zabaione di passito


1 commento:

  1. Che languorino a vedere questi piatti così raffinati, amica mia.. grazie di cuore di essere passata a trovarmi, anche per me è sempre meraviglioso passare da te. E spero presto di poter tornare on line con più frequenza.. intanto un abbraccione <3

    RispondiElimina