lunedì 18 marzo 2013

AGNELLO IN CRUSCA DI GRANO TENERO CON PUREA DI CARCIOFI E PATATE




Siamo ormai vicini a Pasqua, anche se cé'ancora la neve per terra e in molte famiglie si consumerà l’agnello.
Rispetto e non voglio entrare minimamente nelle discussioni dei vegetariani che difendono questi animali soprattutto in questo periodo, ma ho deciso comunque di presentare una ricetta con un tipo di carne che  per tradizione o religione lo consumano anche abitualmente: agnello all’avena con purea di carciofi e patate.


16 COSTOLETTE DI AGNELLO
200 ML VINO ROSSO CORPOSO
ROMARINO
BACCHE DI GINEPRO
40 GR BURRO
1 CIPOLLA PICCOLA
SALE, PEPE
60 GR  CRUSCA DI GRANO TENERO
2 PATATE MEDIE
3 CARCIOFI
BRODO VEGETALE Q.B
BURRO

Versare il vino in una bacinella con la cipolla tritata e gli aromi, rosmarino e le bacche schiacciate, unire la carne e farla marinare per una notte.
Trascorso il tempo, asciugare bene e impanate le costolette nella crusca avendole precedentemente salate e pepate.
In un altro tegame unire le patate tagliate a rondelle e i carciofi tagliati a quarti e puliti..
Bagnare con il brodo e appena saranno pronte le verdure frullare a crema con il burro.
Versate il liquido della marinatura in un pentolino con lo zucchero e fatelo ridurre fino a renderlo sciropposo.
Scaldate in una padella poco olio, unitevi le costolette e doratele per un minuto per lato; terminare la cottura in forno per ¾ minuti a 200 gradi.
Servite le costolette con il purè e il ristretto di vino.


19 commenti:

  1. Davvero particolari queste costolette Anche se non mangio l'agnello, mi incuriosisce quella panatura con la crusca. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Ottima ricetta e bellissima presentazione!
    Z&C

    RispondiElimina
  3. Mamma mia...nemmeno io mangio agnello ma la tua presentazione è spettacolare.. e quella purea mi farebbe impazzire!! :D La crusca è proprio originale! Complimenti e un bacione grande!

    RispondiElimina
  4. non amo l'agnello ma la combinazione mi piace uin sacco

    RispondiElimina
  5. Ciao lucy! siamo quasi arrivati a pasqua ed è d'obbligo l'agnello, non lo amo particolarmente ma poi sarà la tradizione...alla fine lo mangio ;) questa è un ottima combinazione. me la segno ;)) baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  6. particolare questa impanatura, mi è nuova, la crusca alimento povero, semplice che fa anche bene, brava.

    RispondiElimina
  7. ho proprio acquistato della crusca di grano oggi, provooooooooooo!!!

    RispondiElimina
  8. anche a casa mia non è Pasqua senza agnello e le preferite sono proprio le costolette, mi piace questo modo per cucinarle lo proverò!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  9. fantastico! non vedo lora di cucinarlo!!!

    RispondiElimina
  10. Bellissima idea Lucy!!
    Non amo particolarmente la carne di agnello ma questa tua ricettina è davvero molto intrigante!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  11. Che bella ricetta complimenti !!Nuova follower ! Vieni a trovarmi anche tu ! Mi farebbe piacere

    RispondiElimina
  12. Non mangio agnello, ma ti rubo marinatura e panatura per il maiale!!!

    RispondiElimina
  13. che foto meravigliose!! complimenti il tuo blog e' eccezionale!!
    ti seguo subito!
    ti lascio il mio link se ti va di passare da me!
    http://wonkabakery.blogspot.it/
    un bacio Silvia

    RispondiElimina
  14. urca! tra il gusto e la presentazione non saprei dire cosa mi ha colpito di più!

    RispondiElimina
  15. un beau plat bien appétissant j'adore
    bonne soirée

    RispondiElimina
  16. Hey! Great post I just came across your blog and
    I love it! It would be amazing if you could visit my blog too.
    We can also follow each other if you like! :)
    thanks for sharing !!!
    καρυωτακης
    kariotakis

    RispondiElimina
  17. Ricetta strepitosa complimenti davvero....me la salvo per Pasqua ciao Lia

    RispondiElimina