lunedì 10 settembre 2018

SPAGHETTI Al MANDOLINO CON COLATURA DI ALICI E LUPINI

Nulla di più gratificante di un piatto di spaghetti con i lupini, con pochi ingredienti gustosi tutto il sapore del mare in bocca.
La colatura di alici e il crumble con le acciughe donano ancora più sapore e gusto al piatto.
Che aspettate?!




SPAGHETTI AL MANDOLINO CON COLATURA DI ALICI



1000 gr lupini
500 gr spaghetti al mandolino La fabbrica della pasta
1 spicchio aglio
1 peperoncino
40 gr pane raffermo
olio q.b.
erbette miste q.b.
30 gr capperi
50 gr olive taggiasche
200 gr pomodorini confit sott'olio
1 cucchiaio paprika piccante
1 cucchiaio colatura di alici Iasa
2 acciughe sott'olio Iasa
40 gr pane raffermo
                                                                             sale q.b.
pepe q.b.


Pulite i lupini, e fateli spurgare e poi mettetele  in una padella, coprite con un coperchio e fatele aprire a fuoco vivace scuotendo spesso la padella.
Spegnete il fuoco non appena i lupini si saranno aperti.
Rimuovete i lupini dalla padella con una schiumarola ed eliminate quelli non aperti.
 Filtrate il liquido rilasciato dai lupini in un colino coperto con della garza e tenetelo da parte.
In un’ altra padella capiente riscaldate abbondante olio extravergine d'oliva e soffriggeteci l'aglio tritato finemente o spremuto e il peperoncino, unite i lupini e poi l’acqua di cottura che avete tenuto da parte.
Fate addensare un pochino il sughino nella padella e aggiungete le olive,i capperi, i pomodorini confit e i lupini.
Pepare e tenere da parte.
In un pentolino antiaderente a parte mettere un filo di olio e le acciughe; appena iniziano a stemprarsi unire il pane raffermo, la paprika, le erbette tritate  e la colatura di alici.
Girare e tostare facendo attenzione che non si bruci.tenere da parte
Mettete in una pentola capiente a bollire dell'acqua salata e poi buttate la pasta.
Appena la pasta è cotta al dente, scolarla e farla saltare insieme al sughetto di lupini.
Per ultimo unire il crumble di pane e girare.
Finire di servire con un filo di olio e foglie di basilico.

Nessun commento:

Posta un commento