domenica 28 giugno 2015

LYON - PICCOLA GUIDA GOURMET

Lione è la meta prediletta per gli amanti della buona cucina; Paul Bocuse ha sicuramente dato un’impronta molto forte in questa città ma non è l’unico a servire pietanze eccelse: ad ogni angolo della strada potrete trovare dei ristoranti dove gustare il meglio della cucina di questa zona.





Se volete assaggiare piatti tipici informatevi sui classi bouchon, che non sono altro che le vecchie trattorie dove come insegna ponevano un bouchon (fascio) di paglia e fieno a segnale di luogo di ristoro per  cavalli e cavalieri.
Giusto per darvi qualche dritta di piatti tipici : boudin aux pommes (sanguinaccio con mele), quenelle de brochet (cannelloni con il luccio), tarte pralinèe (torta alle mandorle pralinata rosa).



Nonostante l’aspetto culinario della città ovviamente mi interessi e non poco, ricordo che Lione ha ben 500 ettari del suo territorio iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.




Camminare lungo de strade significa compiere un viaggio nel tempo: tra le antiche vie dei canut, alla scoperta dei passaggi segreti, (traboule) fino alla magnificenza della chiesaNotre Dame de Fourviere  che domina dall’alto.


Tra piazze bellissime circondate da rinascimentali palazzi,  in barca lungo i fiumi o alla scoperta delle nuove opere artistiche atte a valorizzare ancora di più il centro, è facile perdersi rapiti ed estasiati con la testa all’insù e oserei dire, con la pancia piena!

Cosa volere di più da una meta turistica?!..se vi ho convinto qualche indirizzo utile.

Bouchon Le Sathonay
34. Rue Sergent Blandan



Creperie belle Ile
Rue du Garet









Formagerie: Cellerie Halles
102 Cours lafayette











Patisserie Bouillet
15 Place de la Croix-Rousse














Hotel
Hotel Temporin
35 Quai C. de Gaulle







1 commento:

  1. Begli scorci: patrimonio culturale e gastronomico insieme. Proprio tipico del 'vecchio mondo'...
    Buona domenica,
    V.

    RispondiElimina