mercoledì 5 novembre 2014

TERRINA AI PEPERONI CON BAGNA CAUDA


Ecco un’altra ricetta tipica piemontese, una terrina semplicissima e gustosa da servire calda con una cremina di acciughe. Una preparazione che diventa un antipasto molto gradito e confortante!


2 PEPERONI ROSSI MEDIE DIMENSIONI
2 PEPERONI GIALLI
100 GR PORRO
200 GR FORMAGGIO QUARK
1 TUORLO
3 UOVA
SALE, PEPE

Per decorare: Acciughe e nocciole



Bagnare la carta da forno, strizzarla e poi foderare lo stampo.
Intanto pulire i peperoni e tagliarli a falde abbastanza larghe.
Grigliarli a 180 gradi per 20 minuti circa poi chiuderli in un sacchetto e lasciarli sudare per un pochino.
Togliere le eventuali pellicine e poi frullarli con il porro, il formaggio quark e le uova.
Versare il contenuto nello stampo e poi cuocere a bagnomaria a 160 gradi per un’ora circa.

Lasciarla raffreddare nello stampo e poi al momento di servire tagliarla a fette spesse mm.5, servire con salsa di acciughe stemperata e a piacere nocciole tritate.

Questo venerdì alle 16.10 su Radio Gold parlerò di Bagna Cauda

15 commenti:

  1. Una ricetta originale e sfiziosa, adatta a tante occasioni!

    RispondiElimina
  2. Che bellissima ricetta; originale e sfiziosa! Anch'io mi diverto a preparare terrine di verdure e legumi, in genere però evito uova e formaggi per vari motivi. Per addensare utilizzo l'agar agar; l'hai mai provato? Proverò sicuramente a prepararlo apportando qualche variazione :-) Bravissima
    Ciao a presto
    Federica :-)

    RispondiElimina
  3. Innanzitutto complimenti per la comparsa in radio. Poi per le foto e soprattutto per questa rivisitazione in chiave chic del classico abbinamento peperoni e bagna cauda :-)

    RispondiElimina
  4. ho giusto acquistato dei peperoni.... ma al posto del formaggio quark potrebbe andare bene anche il gorgonzola, secondo te, ho pensi sia troppo "aggressivo"? bellissime foto.

    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me si, calcola che coprirebbe la dolcezza del peperone..

      Elimina
  5. ma che bontàààààà!!! non conoscevo questa preparazione....ottima idea anche per le feste!!!! prendo nota!!

    RispondiElimina
  6. Buonissima ricettina!!! Da provare!

    RispondiElimina
  7. Molto originale come ricetta, me la segno!

    RispondiElimina
  8. che meravigliaaaaaaaaaa!! segno e provo!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Lucia. Come va? I tuoi uomini? Qui tutto ok. Sono passata per un saluto veloce prima di buttarmi a capofitto nel solito tran tran. Che meraviglia di piatto. Da cena elegante o da festa. Ma quanti sono gli antipasti in Piemonte!! ;-)

    RispondiElimina
  10. Molto particolare e chic questa tua ricetta, ciao

    RispondiElimina
  11. particolare questa ricetta! Mi invoglia tantissimo! Complimenti per il blog, le tue ricette sono meravigliose

    RispondiElimina
  12. ho l'acquolina in bocca, buonissimo! si possono omettere o sostituire le uova? GRazie ciao Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. del tutto secondo me perche` e` una preparazione che deve leggermente montare in alto per diventare soffice, pero` secondo me puoi metterne le meta`gonfiando i bianchi a neve a parte

      Elimina