mercoledì 5 marzo 2014

SARIKOPITE AGLI SPINACI



Inutile inizio che inizio a pensare alle vacanze e alla fine il mio pensiero arrivo alla Grecia dove immancabilmente ho trascorso bellissimi periodi; come omaggio a questa bellissima terra ho voluto rifare un sarikopite: una torta salata con pasta phillo avvolta a spirale.
Io vi do la mia personale versione..


X il ripieno
500 GR SPINACI FRESCHI PULITI
150 GR LARDO
50 GR PARMIGIANO REGGIANO
1 TESTA D’AGLIO

X la pasta
200 GR FARINA 00
4 CUCCHIAI OLIO EVO
1 TAZZA ACQUA TIEPIDA
SALE

SESAMO




Mettere nel mixer la farina con l’olio e il sale e pian piano l’acqua tiepida. Lavorare bene e aggiungere l’acqua a seconda delle necessità. L’impasto deve risultare liscio e ben lavorabile.
Chiudere molto bene e lasciare risposare almeno una oretta.
Nel frattempo pulire gli spinaci e metterli in padella con un filo di olio e un pizzico di sale e una testa d’aglio schiacciata.
Saltare in padella finché saranno pronti, (io preferisco quelli freschi a quelli surgelati ma se siete più comodi vanno benissimo, attenzione solo all’acqua che rilasciano).
Nel frattempo mixare il lardo con il grana e in seguito gli spinaci ben strizzati e raffreddati (senza la testa d’aglio); tenere da parte.
Su una superficie infarinata stendere la sfoglia in strisce di cm.7 x cm.30 di lunghezza, molto sottili e avendo cura di ricoprirle subito.
Riempirle con il composto, poi avvicinare le estremità a ripiegatele fino a  formare una chiocciola.
Mettere una teglia da forno, oliare bene la superficie e cospargere di semi di sesamo.
Infornare a 180 gradi per 230 minuti circa finché sia la superficie ben dorata.

15 commenti:

  1. Che bella con la forma a chiocciola :) Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ma che bella questa torta!!!
    Bella e buona
    Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ahahaha, vedo che i pensieri si asomigliano in questi giorni. Anche io adoro la Grecia, non vedo l'ora di tornarci. nll'attesa questo piatto farà passare il tempo molto più velocemente :D E' bellissimo!!!! Brava Lucy.
    Un abbraccio e un bacione
    Ciaoo

    RispondiElimina
  4. Ma lo sai che pur essendo stata in Grecia parecchie volte questa non l'ho mai assaggiata? Mi rifarò cucinandola grazie a te!

    RispondiElimina
  5. con questo aspetto cosi' carino è un peccato tagliarla ^_^ ma lo sarebbe ancora di più non assaggiarla!

    RispondiElimina
  6. E come darti torto, Grecia è meraviglia in tutto, anche in cucina! Questa tua versione mi piace davvero molto, da provare :P

    RispondiElimina
  7. io e la cucina greca non siamo particolarmente affini, eppure questa ricetta ha fascino culinario da vendere

    RispondiElimina
  8. La pasta phillo mai preparata a casa ma mi incuriosisce farla questa torta salata a forma di chiocciola e' carinissima chissa' il suo sapore.... a presto....Lucy.... Giovanna

    RispondiElimina
  9. ma è una ricetta particolarissima!!! davvero molto interessante!

    RispondiElimina
  10. Io in Grecia non ci sono mai stata ma è una cosa che voglio fare da tempo!Adoro la sua cucina e questa torta salata sembra favolosa!Un bacione cara <3

    RispondiElimina
  11. Sfiziosissima questa ricettina!!!

    RispondiElimina
  12. Anch'io sto già sognando le vacanze!
    Questo rotolo lo avevo visto in versione vegetariana da Katie di What Katie Ate, però non avevo mica capito che poi si serve a fette, in effetti è abbastanza ovvio, ma ero convinta che ciascuno staccasse il suo "salsicciotto". Invece in spicchi acquista proprio un bell'aspetto... e chissà che buono dev'essere!

    RispondiElimina
  13. che ricordi mi evochi! quante sarikopite ho fatto e mangiato durante i mie 4 anni di vita ad Atene. Sei stata bravissima è perfetta non so se lo sai ma questa a spirale viene chiamata alla Cretese ( ma non so perchè)
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  14. Mi riporti alla mia vacanza in Grecia, piena di ricordi bellissimi! Anche la tua sarikopite lo è! Devo provarla! Buona serata :)

    RispondiElimina
  15. J'ai rarement vu un sarikopite aussi appétissant! Je t'en pique un morceau, sûre de me régaler!
    Bises,
    Lou

    RispondiElimina