domenica 3 novembre 2013

RICETTE DEI LETTORI

Ecco altre due bellissime ricette per il contest.


la prima e' di Martina Gatti che ha rivisitato un classico della cucina piemontese: i rabaton


Ingredienti per 4 persone:
300g di ricotta seirass
3 uova
un cucchiaio di parmigiano grattugiato
20g aglio
20g acciughe dissalate  e pulite
100g peperone rosso cotto al forno e senza pelle
100g rapa rossa cotta al forno
100g di zucca cotta al vapore
Pan grattato qb
Brodo vegetale
Farina
Olio extravergine d’oliva

Amalgamare 250 grammi di ricotta seirass, le uova e il parmigiano aiutandosi con una frusta.Dividere l’impasto in tre parti, schiacciare singolarmente con una forchetta la zucca ottenendo una purea da unire alla prima frazione di impasto, procedere allo stesso modo con la rapa rossa lasciandone da parte una piccola fetta da utilizzare in seguito.Frullare con il frullatore ad immersione il peperone con l’ultima frazione di impasto di ricotta.Aggiungere ai tre impasti pan grattato fino ad ottenere una  buona consistenza.Prelevare una cucchiaiata di impasto per volta e posizionarlo su un vassoio ricoperto di farina, infarinare l’impasto facendolo rotolare sulla farina e ottenendo dei cilindri della dimensione di circa 5 cm.Passare in farina un impasto per volta e posizionare i rabatun così ottenuti su un vassoio infarinato.Far bollire del brodo vegetale salato in quantità sufficiente per cuocere i rabatun.Nel frattempo tritare finemente con il coltello l’aglio sbucciato e farlo cuocere per qualche minuto in una pentola antiaderente in abbondante olio di oliva, aggiungere quindi le acciughe e farle cuocere finchè non saranno ben sciolte, prelevare un cucchiaio di bagna cauda così ottenuta e frullarlo con due cucchiai di ricotta seirass e il pezzo di rapa rossa precedentemente accantonato, si otterrà una crema liscia e corposa.Cuocere via via i rabatun nel brodo bollente e scolarli con una schiumarola man mano che iniziano a galleggiare.Servire I rabatun caldi e conditi con la salsa di ricotta rapa e bagna cauda  precedentemente preparata.

La seconda ricetta e di Ivonne Bianchi in Labruna, ha ha già partecipato anche ad altri miei contest


TORTINO DI ZUCCA CURVA AL PESTO MATTO

Ingredienti per un tortino monoporzione: ingredienti per il pesto matto:


zucca decorticata gr. 200 foglie di basilico  n.30
lardo venato lodigiano gr.  50 burro gr.20
pecorino  gr.  50 olio evo q.b.
una manciata di pinoli pinoli                        1 manciata
olio evo q. b. poco sale
sale
poco brodo vegetale
pane gratuggiato

procedimento:
decorticare la zucca con un pelapatate, tagliarla a tocchetti e farla insaporire per alcuni minuti in una padella in cui avrete messo poco olio e il lardo tagliato finemente. salate e incoperchiate, dopo 2 minuti aggiungete un poco di brodo vegetale in quanto questo tipo di zucca non emette acqua e proseguite fino a cottura, potete controllare anche infilando una forchetta.
nel frattempo tostate i pinoli in una pentolina antiaderente in cui avrete messo poco olio. ora potete procedere alla preparazione del tortino da gratinare leggermente inforno.in una piccola pirofila monoporzione mettete sul fondo un pò di pane gratuggiato, fare uno strato di zucca, uno di formaggio pecorino tagliato a scaglie e così via fino al termine degli ingredienti. porre in forno a 200° per pochi minuti, fino a far sciogliere il pecorino e si dori la superficie. nel frattempo preparate il "pesto matto" ( io lo chiamo matto in quanto non ha tutti gli ingredienti del vero pesto) in un bicchiere per frullatore ad immersione, mettere le foglie dfi basilico, il burro, i pinoli, poco olio, azionate e alla fine aggiustate di sale.
Impiattate il vostro tortino di verdura guarnendo con i pinoli tostati, il pesto matto e una foglia di basilico

1 commento:

  1. Ciao Lucy :) Purtroppo non ce l'ho fatta a partecipare e mi dispiace tantissimo, il periodo è abbastanza caotico e non riesco a far tutto quello che vorrei e come vorrei! Spero tu possa perdonarmi, ci tenevo! Un abbraccio e in bocca al lupo a tutti i partecipanti :**

    RispondiElimina