martedì 9 novembre 2010

SEPPIE NEL BARATTOLO



Come penso la maggior parte di Voi la mia piccola camera straborda di libri di cucina, ogni tanto che ne compro qualcuno e lo nascondo o meglio cerco di metterlo per bene dietro agli altri per evitare i rimproveri di mio marito.
Ma ultimamente ho capito che nella biblioteca pubblica della mia città c’è la sezione riguardante la cucina, allora furtiva mi aggiro ogni tanto per vedere i nuovi arrivi che poi prendo in prestito e magari fotocopio le ricette interessanti; purtroppo non sono molto aggiornati ma ogni tanto si fanno piacevoli scoperte.
Sabato facendo un giro di ricognizione mi sono accorta di un nuovo arrivo: le ricette di Alfonso Caputo, chef della Taverna del capitano a Marina del Cantone.
Tutte molto carine ma anche molto elaborate, sicuramente ricette adatte a grandi chef, non per me food blogger alle prese con una cucina non troppo grande e con utensili comunissimi.
Sono rimasta particolarmente colpita però dalla sua ricerca nel preservare il più possibile il gusto naturale del pesce.
Ho pensato così a questo metodo alternativo per cuocere le seppie in modo da non alterarne il gusto ma al massimo valorizzarlo.
Sono rimasta piacevolmente colpita da questo tipo di cottura, veloce e inoltre anche molto carino da presentare che secondo me può adattarsi bene anche con la carne.



L’elemento più importante:
1 BARATTOLO DI VETRO A CHIUSURA ERMETICA


X due persone e quindi un contenitore dalle dimensioni di quello che vedete in foto
200 GR SEPPIE PULITE
1 SPICCO D‘AGLIO
ANETO
1/2 CIPOLLA ROSSA DI TROPEA
OLIVE TAGGIASCHE
GRANI DI PEPE ROSSO
1/2 FINOCCHIO
1 ARANCIA SUCCO



Pulire le seppie fresche e tagliarle ad anelli.
Farli scottare molto velocemente in una pentola antiaderente con un poco di olio.
Appena hanno preso colore dopo qualche minuto, metterli dentro un barattolo di vetro a chiusura ermetica in cui metterete un po’ di granelli di pepe rosso, qualche oliva taggiasca, la mezza cipolla e il finocchio tagliate a rondelle.
Ricoprire con il succo di arancia filtrato e poi completamente con olio di oliva extravergine, (non troppo forteo acido), e la poca acqua che avranno rilasciato precedentemente.
Mettere il barattolo in una pentola più grossa dove versiamo dell’acqua salata e ricoprirli quasi fino al bordo.
Far prendere il bollore e lasciar cuocere per almeno 10 minuti.
Togliere il barattolo dalla pentola, asciugarlo e lasciar raffreddare.
Servire nel barattolo, anche fredde sono buonissime!

47 commenti:

  1. wow..che bontà...peccato solo da guardare!!! bravissima!

    RispondiElimina
  2. Già ero rimasta incredibilemnte sorpresa quando ho visto la prima volta la torta nel barattolo, ora le seppie sono davvero un pezzo avanti!!! Hanno un aspetto a dir poco divino, e devono anche essere molto particolari nel gusto in abbinamento a finocchi e succo d'arancia. Ti lacsio solo immaginare a che livello hai portato la mia curiosità ^__^ Un bacione

    RispondiElimina
  3. ma questo barattolo è una MERAVIGLIA!!!
    troppo buone le seppie, sarà che vivo in una città di mare ma adoro il pesce, non avevo mai visto le seppie in barattolo, troppo buone! brava!

    RispondiElimina
  4. Questa seppie e una meraviglia!!....il sapore con la arancia e finocchio e perfetto!!....Complimenti!!......Abrazotes, Marcela

    RispondiElimina
  5. beau et bon joliment présenté je t'en félicite et bravo
    bonne soirée

    RispondiElimina
  6. Un plato delicioso, esto se ve rico, rico.

    Saludos

    RispondiElimina
  7. Ohhhhhhhhhhhhh
    benissimo!Non sembrano difficile da fare!Così almeno per chi come me non mangia tanto pesce fresco...ne posso preparare un bel po e poi mangiarlo!
    Direi che è un 'ottima ricetta e grazie della dritta :P
    Continua a spulciare i libri della biblioteca poi noi prendiamo appunti!:D
    bacioni

    RispondiElimina
  8. ESSAS LULAS DEVEM SER DELICIOSAS E FICOU BONITO A APRESENTAÇÃO!

    RispondiElimina
  9. Ma che ricetta! sono rimasta subito incuriosita e l'ho letta tutta d'un fiato. Bravissima! bacio

    RispondiElimina
  10. Ricetta interessantissima Lucy e bellissima l'idea di prendere in prestito dei libri di cucina dalla biblioteca comunale. Non c'avevo mai pensato...Uno di questi giorni vado a dare un'occhiata.
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Sicuramente un'ottimo modo di cucinare il pesce, mette fame solo a guardarlo!Peccato che sia poco presente sulla mia tavola...

    RispondiElimina
  12. Mi sembra una vera meraviglia questa preparazione!!

    RispondiElimina
  13. Que combinacion de sabores!, naranja e hinojo!..increible!!
    Este plato me encanta!!
    Besitos lucy!

    RispondiElimina
  14. Davvero ottime preparate così!!!...complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. Che forte questa tecnica!!!L'aspetto è a dir poco delizioso...quante belle scoperte faccio qui da te tesoro!!!Smack!

    RispondiElimina
  16. E incredibile che osa meravigliosa mi sn trovata qui da te....:D...davvero molto sorpresa xchè era l'ultima cosa...:P....beh adesso lo vedo bn e mi sa che mi copio il tutto poi chi sa cm andrà a finire x me...hahahaha...tesoro complimenti davvero 1 idea fantastica.Ti abbraccio forte forte e ti auguro buona notte e dolci sogni...:)

    RispondiElimina
  17. una bella presentazione ... fantastica idea complimentissimi...
    un saluto dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  18. Una ricetta eccezzionale... complimenti anche per la presentazione.

    baci

    RispondiElimina
  19. molto originale! grazie per averlo condiviso con noi!!!

    RispondiElimina
  20. Ricetta interessantissima! Quando passo di qua so già che non troverò mai qualcosa di banale...
    Ho letto il resoconto del Salone... che bella che sei con quel musetto emozionato!! :D

    RispondiElimina
  21. Una meravigliosa ricetta grazie 1000 la voglio proprio fare, un bacio

    RispondiElimina
  22. Ciao tesoro, non me ne parlare, anche la mia libreria è piena zeppa di libri di cucina, il mio moroso è disperato..
    Ma sai che avevo sentito anch'io parlare di questo metodo di cottura, però con della carne?E' davvero interessante, grazie per averlo evidenziato!
    Le tue seppie sono golosissime, con quei granelli di pepe rosso..gnammy!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. Sono ghiottissima di pesce annessi e connessi!
    Questa è una ricetta da provare assolutamente!
    Grazie...chissà quale altra ricettina sfiziosa ci riserverai...torni in biblio? ^_^

    RispondiElimina
  24. E' una ricetta interessantissima, per un attimo avevamo pensato che si trattasse di un barattolo da tenere in dispensa, insieme alle marmellate e ai vasetti fatti in casa. Siamo sorpresi, di sicuro proveremo a cucinare anche noi la seppia in questo modo!
    Baciotti e buona giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  25. O mamma mia, troppo bella questa idea.Se mi ci metto adesso a farle, sono pronte per il pranzo!Grazie, grazie!

    RispondiElimina
  26. Adoro le seppie ma mai avrei pensato di farle nel "barattolo". Mi complimento con te per la grande fantasia e creatività, che nell'ambito cucina la fà da padrona.

    Baci

    RispondiElimina
  27. Muy rico, realmente delicioso.
    Besos

    RispondiElimina
  28. ottima preparazione e una bellissima idea!! :)

    Ps: ti ho aggiunta nel mio blogroll, se ti va puoi aggiungermi anchge tu. grazie!
    ciao e buona serata :)

    RispondiElimina
  29. Fantastica questa ricetta: bravissima! Voglio assolutamente provarla... non mi piacciono i finocchi però :-( e se li sostituissi con delle patate? Cosa ne pensi?
    Grazie

    RispondiElimina
  30. muy buen dato! lo voy a poner en práctica! gracias por compartirlo!

    RispondiElimina
  31. Ciao, grazie per la visita che mi ha permesso di scoprire il tuo bellissimo blog, che anch'io da oggi seguirò con piacere!!!
    Bella e interessante questa ricetta, sicuramente da provare...Letizia

    RispondiElimina
  32. Mi hai ricordato me quando ero da mia mamma e nascondevo i libri! :)
    che bella l'idea della biblioteca...andrò alla mia! :)
    ottima anche la ricettina... adoro le seppie!!!

    RispondiElimina
  33. Ciao!! Bellissima ricetta, credo che te la copierò!! Non ho capito una cosa però, il barattolo va chiuso prima di essere messo nella pentola? se si, perchè si deve salare l'acqua? se no, posso usare anche un barattolo senza coperchio??
    Grazie ancora, ricetta evramente fantastica!!
    Ciao
    Silvi

    RispondiElimina
  34. @ ale on the kitchen, si ottima idea la tua!
    @ silvi...si lo devi chiudere prima e l'acqua non è necessario essere salata perchè deve rimane re fuori.e' meglio un contenitore con coperchio perchè così si cuoce ulteriormente e si preservano i sapori!

    RispondiElimina
  35. Idea originalissima e scenografica, oltretutto devono mantenere un sapore stupendo. Idea grandiosa anche quella della biblioteca, non ci avevo mai pensato. Io sono ancora nella fase nascondi libri. Ce ne sono anche sotto il letto!!! Baci

    RispondiElimina
  36. Ma che bel modo di cucinare, grazie per le informazioni preziose, segno subito tutto, un abbraccio.

    RispondiElimina
  37. Ma che bell'idea: stavo pensando che si potrebbero utilizzare dei barattoli più piccoli e fare delle monoporzioni, come insolito antipasto!!!

    RispondiElimina
  38. CIao, grazie per la visita al mio sito. Ora ti seguo anch'io. Carinissima questa ricetta ed anche versatile: si può usare come contorno o come antipasto. Chissà con una pasta fredda...
    Complimenti

    RispondiElimina
  39. ¡¡Una maravilla de receta para tener siempre a mano, me encanta!!.
    Abrazotes, Ángeles.

    RispondiElimina
  40. questa è una dritta fantastica!!
    Grazie e complimenti!!
    baci
    Vero

    RispondiElimina
  41. Mamma mia come ti capisco!! Io con i libri ho gi' invaso 2 stanze, la mia camera e la cucina....chi mi sta vicino sorride o mi prende in giro quando mi vede con l'ultima scoperta tra le mani, ma è piu' forte di me!!! C'è un nome per chi dipende e non puo' fare a meno di comprare libri di cucina????? QUalunque cosa sia...io ho questa dipendenza, molto carina la tua ricetta, stuzzicante e invitante!!;-))

    RispondiElimina
  42. ...Questa ricetta l'ho appena salvata...appena trovo la materia prima degna
    La preparo e poi ti racconto...
    Bellissime foto, da acquolina...
    Buon fine settimana
    Barbaraxx

    RispondiElimina
  43. Lucy mi hai convinta con questo tipo di cottura l'ho vista preparare anche da uno chef e mi ha colpito tantissimo!! brava!!!!!!
    :-)

    RispondiElimina
  44. ciao bella! Ma perchè l'acqua salata, a che serve salarla?
    grazie!

    RispondiElimina