lunedì 27 gennaio 2020

RISOTTO AL BARBERA E FUNGHI PORCINI SECCHI

Ultimamente in casa preferiamo il riso alla pasta, complice dell'ottimo carnaroli regalatoci nelle feste e proveniente da aziende agricole qui vicino.
Del resto il risotto poi è veramente amato anche dal più piccolo per cui non disdegno a farlo.





RISOTTO AL BARBERA E  FUNGHI PORCINI SECCHI


 
1 litro di brodo di carne
80 g di burro
80 g parmigiano
3 dl di Barbera
320 gr di riso
1 cipolla
50 g di burro
40 gr funghi secchi

Iniziare sciacquando molto bene i funghi porcini secchi sotto acqua fredda, eliminando eventuali tracce di terra e impurità che possono essere rimaste attaccate ai funghi. Una volta sciacquati con attenzione, trasferiscili in una ciotola e ricoprili con 200 ml di acqua tiepida, quindi lasciarli in ammollo per circa 20 minuti.
Quando i funghi saranno completamente reidratati, scolarli, strizzarli ma non buttare via tutta l’acqua di ammollo. Conservane la metà, filtrala con un colino a maglie finissime e tienila da parte, perché renderà il tuo risotto ancora più saporito!
Accendete il fuoco e mettete 20 gr di burro a sciogliere in una padella insieme alla cipolla tritata finemente.
 Fate soffriggere finché la cipolla non raggiunge un colorito dorato.
Unite il riso e fatelo tostar fino a farlo risultare quasi trasparente.
Salare e pepare
 A questo punto abbassate la fiamma e versate la Barbera e i funghi.
Quando il vino sarà evaporato, aggiungere l'acqua dei funghi e portate il risotto a cottura aggiungendo il brodo bollente poco alla volta e mescolando frequentemente.
 Cuocete per circa 15-18 minuti per raggiungere la consistenza ottimale e togliete dal fuoco.
Mantecate con il burro rimasto freddissimo e il parmigiano.
A piacere si può decorare il piatto con nocciole tostate e ristretto di barbera.


Nessun commento:

Posta un commento