domenica 14 maggio 2017

#SLOWFISH2017

Tra quattro giorni, ed  esattamente dal 18 al 21 maggio torna Slow Fish Genova 2017, al Porto Antico di Genova, l’appuntamento internazionale promosso da Slow Food e dedicato al pesce e alle risorse del mare.



Un ‘appuntamento imperdibile per appassionati gourmet che amano il pesce sano a tavola nel pieno rispetto degli ecosistemi e dell’ambiente.
Il tema di questa ottava edizione è “La rete siamo noi“: pescatori, artigiani e cuochi da tutto il mondo saranno presenti nella quattro giorni di eventi e sostenibilità.
Tra i tanti chef presenti alcuni nomi famosi come: Luigi Taglienti,  Roy Caceres,Yoji Tokuyoshi, Moreno Cedroni, Mauro Colagreco, ecc..
Da non perdere Il Mercato, che espone il meglio dei prodotti del mare, delle acque dolci e dell’entroterra e offre un’occasione per acquistarli, ma anche degustarli, cucinati da chef e pescatori e per chi non resiste alla fame può trovare tanti food truck-
Invece chi mi vuole salutare e assaggiare piatti che valorizzino l'interregionalità e tradizioni enogastronomiche, mi potrete trovare in compagnia di tanti foodblogger e Chef tra cui, volti ormai noti qui come AgataMarchesotti e Massimiliano Scotti,alle ore 1700 sul piazzale principale di Slow Fish davanti allo stand Liguria  su due bellissime ape car!
Non posso che lasciarvi lasciandovi la mia ricetta che abbina il Piemonte e la Liguria, le mie regioni di nascita e adozione, e vi aspetto a Genova!


SANDWICH DI ACCIUGHE


SANDWICH DI ACCIUGHE
500 gr acciughe pulite
2 uova
100 gr pangrattato
200 gr ricotta seirass
Basilico foglie (all’incirca una decina)
50 gr nocciole
20 uvetta
Pepe q.b.
Olio q.b.

Intanto mettete in ammollo l’uvetta.
Aprite le acciughe a libro, eliminate la lisca centrale lasciando attaccata la codina, sciacquatele e stendetele ad asciugare su più fogli di carta da cucina. Rompete le uova in una ciotola, sbattetele con una presa di sale, una macinata di pepe e immergetevi le acciughe preparate.
Scolate le acciughe e trasferitele in una seconda ciotola con il pangrattato. Impanatele da entrambi i
Immergete una decina di acciughe alla volta e friggetele fino a che diventano dorate. Scolatele su carta assorbente da cucina.
In una ciotola unire la ricotta, salare e pepare a piacere, aggiungere l’uvetta asciugata, un po’ d foglie di basilico spezzettate e le nocciole tritate finemente (tenere da parte qualche nocciola intera e un po’ di uvetta per decorazione).

Disporre sul piatto un’acciuga, porre sopra un po’ di ricotta e infine chiudere con un’altra acciuga.



Nessun commento:

Posta un commento