domenica 12 giugno 2016

NAPOLI

Che bella cosa na jurnata 'e sole,
n'aria serena doppo na tempesta!
Pe' ll'aria fresca pare gia' na festa...
Che bella cosa na jurnata 'e sole.
Ma n'atu sole
cchiu' bello, oi ne'.
'o sole mio
sta 'nfronte a te!
o sole, o sole mio
sta 'nfronte a te!
sta 'nfronte a te!
Lcene 'e llastre d'a fenesta toia;
'na lavannara canta e se ne vanta
e pe' tramente torce, spanne e canta
lcene 'e llastre d'a fenesta toia.
Ma n'atu sole
cchiu' bello, oi ne'.
'o sole mio
sta 'nfronte a te!
o sole, o sole mio
sta 'nfronte a te!
sta 'nfronte a te!
Quanno fa notte e 'o sole se ne scenne,
me vene quase 'na malincunia;
sotto 'a fenesta toia restarria
quanno fa notte e 'o sole se ne scenne.
Ma n'atu sole
cchiu' bello, oi ne'.
'o sole mio
sta 'nfronte a te!
o sole, o sole mio
sta 'nfronte a te!
sta 'nfronte a te!





L'omaggio a Napoli non puo' che essere solamente con il testo di questa canzone che la resa famosa nel mondo.
Non mi dilungherò a lungo sui giri turistici e sulle opere che potete vedere in questa città perchè il mio è un blog di cucina (come dimostrano le foto) e non di viaggio ma vi voglio solo raccomandare di uscire fuori dalle rotte più comuni e di avventurarvi in quella che è la vera realtà, quegli angoli nascosti che portano in vita la nostra storia.





Un plauso a chi, facendo volontariato cerca di rendere Napoli una città migliore, sempre più bella.
Nel caso vogliate passare presto splendide giornate, dove io lascio il cuore ogni volta che ci torno, vi lascio seguire questo link!
.





Nessun commento:

Posta un commento