mercoledì 29 gennaio 2014

CANNELLONI DI CIME DI RAPA E NERO DI SEPPIA RIPIENI DI BACCALA'


Alimentarsi non deve essere solo una necessità ma anche un godimento e un modo per tenersi in salute.
Come mamma sono molto attenta alla salute dei miei figli e cerco di diversificare gli alimenti e di prediligere sempre ingredienti che possono essere sani.
L’olio quindi riveste decisamente un importante ruolo nella nostra alimentazione diventando spesso l’ingrediente principale di un piatto come questi cannelloni alle cime di rapa e nero di seppia al ripieno di baccala'.



150 GR FARINA 00
1 UOVO
15 GR OLIO EXTRAVERGINE OLIVA
1 GR NERO DI SEPPIA
35 GR CIME DI RAPA PULITE
200 GR BACCALA'
PEPE
MAGGIORANA
1 SPICCHIO D’AGLIO
20 GR OLIO EXTRAVERGINE OLIVA (io cru Seena, olio extra vergine Riviera ligure Sommariva)



Mondare le cime di rapa e farle ripassare leggermente in padella con solo un filo di olio e uno spicchio d’aglio.
Farle raffreddare, strizzarle leggermente e frullarle molto bene; tenere da parte
Impastare velocemente la farina con l’uovo e l’olio (all’occorrenza aggiungere qualche goccia di acqua).
Dividere il composto in due parti e una parte impastarla con il nero di seppia fino a renderla omogenea e la seconda con le cime di rapa.
Coprire i due composti e lasciarli riposare in frigo per almeno una ora.
Successivamente tirare con la macchina delle strip di pasta di circa ½ cm. di spessore di entrambi i colori.
Sovrapporre due strisce di cm.2 di larghezza  x cm. 6 di lunghezza e poi ripassarle nella macchina in modo da ottenere una unica sfoglia di due colori.
Sbollentarle e poi raffreddarle dandole la forma tipica del cannellone.
Per il ripieno: cuocere il filetto di merluzzo leggermente qualche minuto da entrambi i lati, togliere la pelle e poi metterlo nel mixer insieme a delle foglioline di maggiorana.
Frullare il pesce aggiungendo a filo l’olio evo fino a rendere una mousse lavorabile.
Spolverizzare di pepe.
Farcire i cannelloni con il composto di merluzzo, scaldarli a vapore e presentarli con una foglia di cima fritta.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta extraPasta


20 commenti:

  1. Molto particolari questi cannelloni, nell'aspetto e nel gusto, brava!!

    RispondiElimina
  2. sono molto chic questi cannelloni!!! veramente bellissimi, non li avevo mai visti neri :D Brava Lucy! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Che aspetto meraviglioso... !
    bravissima

    RispondiElimina
  4. Hai ragione è importantissimo! E questi cannelloni sono bellissimi e buonissimi!

    RispondiElimina
  5. Geniale questa ricetta! Complimenti per l'accostamento e la scelta degli ingredienti. Sicuramente la voglio provare ma stò già pensando a dei ravioli con gli stessi ingredienti. un abbraccio,Peppe.

    RispondiElimina
  6. Lucy come al solito sei raffinata e bravissima. Che piattino da chef! TVTB! <3 Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Ciao lucy!! molto molto intrigante...come sempre bravissima!

    RispondiElimina
  8. Che raffinatezza sovrapporre due impasti di colori differenti ed ottenere una sfoglia con du esfumature... come sempre qui da te eleganza, e mai banalità :))

    RispondiElimina
  9. Buonooooo!!!! Davvero ecceziunale!!!

    RispondiElimina
  10. Un piatto davvero elegante oltre che gustoso

    RispondiElimina
  11. Brava Lucy, alimentarsi correttamente è importantissimo. Mi rendo conto che io pubblico sempre ricette "ciccione"!
    Il nero di seppia nella sfoglia della pasta è geniale <3

    RispondiElimina
  12. Ma che eleganza! Debbo provare assolutamente. Mi intrigano molto

    RispondiElimina
  13. insoliti per l'aspetto ma da assaggiare!

    RispondiElimina
  14. Eleganti e originali...mi piacciono proprio i tuoi cannelloni Lucy!!!
    un bacione
    simo

    RispondiElimina
  15. complimenti un piatto raffinato e gustoso !!!!

    RispondiElimina
  16. Quelle superbe création! L'association de l'encre de seiche et du cabillaud est vraiment intéressante et pleine de saveurs!
    Bises,
    Lou

    RispondiElimina