lunedì 8 luglio 2013

COSTARDI BROTHERS #SOCIALCHEFPIEMONTE


Continuano gli appuntamenti di #socialchefpiemonte, volti a promuovere il territorio e grandi chef del panorama culinario italiano targati Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico e organizzati in collaborazione con Carlo Vischi, direttore delle collane 30Gourmet di Trenta Editore e Immaginazione e Travel di Malvarosa Editore.
Se a questo punto vi dicessi la parola riso a chi pensate se ai giovanissimi stellati fratelli Costardi,  dell’hotel Cinzia a Vercelli, patria di questa eccellenza italiana?!
Sodalizio che nasce nel 2005 quando Christian (il maggiore dei fratelli) di ritorno dalla sua esperienza a Venezia decide di rilanciare il ristorante di famiglia e portarlo ad un alto livello, puntando sui risotti, proponendo cosi' più di 20 risi diversi, fatti anche solo per una persona.


Cenare da loro è creare un vero e proprio percorso culinario tra sapori e consistenze diverse, un vero percorso sensoriale,come il nostro “menù del silenzio”presentato alla cena di gala del Festival di Cannes e ispirato al film Di Jacques Cousteau  Luis Malle. 


il baccalà mantecato con crema di patate e polvere di noce moscata

 Gamberi branzino e capasanta con oli essenziali serviti su pietra calda

Branzino sotto vuoto, gamberi, bottarga, profumo di mare

Verdurine, terra di pane, liquirizia e animella sotto vuoto 

Pernice con riduzione di vino rosso e spezie

Sweet aubergine con cioccolato e lamponi



Il dolce di Manuel (il più giovane che si dedica ai dolci): mousse di liquirizia, granita di limone, polvere di biscotto di riso nero e gelatina di tabacco servita in un una nube di azoto liquido (lo dico… tra i più buoni in assoluto che abbia mai mangiato!)



e visto che penso a voi...le regole per fare un buon risotto, direttamente da Christian Costardi

- scegliere un grande riso
- tostare bene il riso
- salare e pepare il riso prima di aggiungere liquidi
- usare sempre brodo bollente e non salato
- girare il riso continuamente fare un risotto è come corteggiare una donna se smetti scappano

- mantecare con burro freddo da frigorifero

5 commenti:

  1. accidenti che piatti super raffinati e particolari! Devo dire che il dessert mi ha veramente incuriosita, sono qui che mi chiedo: " chissà che sapore ha!" :D Bellissima esperienza! Un bacione cara Lucy e a presto. Smackkk

    RispondiElimina
  2. "salare e pepare il riso *prima* di aggiungere liquidi" è un trucco che assolutamente non conoscevo: grazie. E grazie anche per la carrellata di raffinatezze che ci hai proposto, dev'essere un locale molto raffinato...

    RispondiElimina
  3. waw!!! che splendore! quel risotto ti salta in bocca da solo!!! tutto raffinato e goloso.....strano come piace a me!!
    baci

    RispondiElimina
  4. i trucchi per il buon risotto non guastano mai. soprattutto per chi adora il risotto! :) un bacino e a presto!

    RispondiElimina
  5. Eh, una meraviglia dopo l'altra... A presto!
    Valentina

    RispondiElimina