domenica 17 giugno 2012

PER TUTTI I GUSTI - VENETO


Stavolta vorrei iniziare un post ringraziando.
Entrare da blogger prepotentemente nel regno di qualcuno non e’semplice:  siamo invadenti, pretendiamo di avere lo scatto giusto al momento giusto, e quindi costringiamo tutti  a fermarsi, a spostarsi se lo sfondo non ci piace, ci avventiamo sui piatti, prima con la macchina e poi con la forchetta,  facciamo un sacco di domande e ogni angolo della cucina lo facciamo diventare nostro.
Seppur vogliamo raccontare di Voi chef e della vostra filosofia in cucina sia con foto che con computer, lo ammetto che possiamo risultare un pochino ingrombanti.
Ogni volta pero’che entro allo Sheraton vengo sempre accolta con un sorriso, che sia del direttore in persona della struttura che ci accoglie, che dal  personale in cucina e in sala.

Varcare questa soglia


 e’come aprire il vaso di Pandora: non sai mai che cosa ci troverai ma sei sicuro che le emozioni e le magie sono assicurate.
Per Tutti i gusti, la manifestazione organizzata da Carlo Vischi in collaborazione con Le Stelle si incontrano,  La Feltrinelli e Cucina Gourmet stavolta e’approdata al Canneto con il Veneto.
Armonia, estro, pazzia, colore e voglia di stupire con ingredienti sani e genuini, sono stati gli ingredienti di questa giornata e loro gli chef e le loro creazioni:
Alberto Fol dell'Hotel Westin europa & Regina a Venezia



Risotto carnaroli stagionata 22 mesi con crema di piselli freschi, garisoli e aria di aglio, olio e peperoncino
Burrata con gamberi confit, pomodori marinati e bolla di mozzarella
Albeto Basso e Stefano Leonardi di 3Quarti 


Ravioli ripieni di Mezzano ed Asiago con soppressa  caramellata con aceto balsamico e fonduta



Crema fritta accompagnata con fragole, zenzero e gelato all'eucalypto

Renato Bosco di Saporè di San Martino Buonalbergo

le sue focacce
 Leandro Luppi di Vecchia Malcesine di Malcesine


Rivisitazione di cocktail di gamberi
Rivisitazione della carbonara con tinca affumicata
Trota salmonata, riccioli di sedano, aria di yogurt e caviale
Cosciotto d'agnello d'Alpago

Agnello d'alpago in crosta di pane ed erbe aromatiche

Mini hamburger

Come sempre pero’ dei ristoranti famosi non sarebbero tali se non ci fossero dei grandi produttori che fanno la differenza come l’olio dell'Azienda agricola colline di Marostica , l’agnello di Alpago, il panettone Loison e i vini di le vigne di San Pietro eTedeschi wines , Equipe 5 e i distillati di Bonavventura Maschio


Ora pero’voglio ritornare ai miei ringraziamenti speciali, a chi costantemente di nascosto prepara tutto per poterci stupire, e (stavolta vi assicuro che sono ritornata bambina a fare OHHHHHH) a chi divide il proprio mondo con noi, a chi accetta i nostri scatti e la nostra invadenza, a chi ogni volta ci mette la serieta’e la professionalita’,  insomma ad una brigata di cucina splendida.
Sono un gruppo unito, si muovono all 'unisono e sanno creare armonia, e lo si percepisce appena si varcano le porte del ristorante: tutti ci mettono il sorriso e la propria serieta’ lavorativa.
Sintonia e’ proprio quello che trasmettono a noi blogger e si capisce guardando sorridere loro,
 gli amici sous chef,
 Gianni Gerratana

Roberto Caruso,

 Carlo Molon che ovviamente ci metteva di piu’il cuore visto che era la sua regione!

Ma ringraziare non e’mai abbastanza chi ha creato questo mondo e che permette ogni volta la magia di questo evento: l’ executive chef Enrico Fiorentini, senza il quale, vi assicuro, nulla di tutto cio’sarebbe possibile, perche'senza il suo permesso e le sue capacita' organizzative e professionali noi blogger non potremmo vivere queste emozioni!


5 commenti:

  1. Meravigliosa esperienza!!
    Belle le foto, belli i piatti, bello tutto!!
    Buona domenica!!

    RispondiElimina
  2. Che bella giornata! Lucia, ha colto nel segno!

    RispondiElimina
  3. caspita, vivi delle esperienze stupende. adorerei vedere i grandi chef all'opera e guardarli creare!

    RispondiElimina
  4. io non so che dire...un tripudio pazzesco di sapori e emozioni!

    RispondiElimina
  5. Che esperienza meravigliosa! e che piatti ragazzi! Sono ammirata e rapita da quell'"aria di aglio olio e peperoncino" che accompagna il risotto!...per non parlare della bolla di mozzarella!(come minimo avrei provato a farla scoppiare prima di fiondarmi -elegantemente, s'intende- sull'assaggio!
    E perchè il gelato all'eucalipto? Ma vorrei spendere due parole (e poi chiudo il commento, giuro!)pure per la soppressa caramellata con aceto balsamico, etc etc...già la soppressa è buonissima di suo: così conciata non riesco proprio a immaginarne le vette di gusto!
    Grande Lucia, grazie di aver condiviso!
    baci

    RispondiElimina