mercoledì 20 luglio 2011

PESTO POVERO


Buttare via qualcosa di commestibile non è nella mia natura; ho sempre in mente le scene raccontate in cui ai tempi della guerra i miei bisnonni appendevano una aringa affumicata sopra al tavolo e poi cucinavano polenta per tutti; come unico condimento i numerosi figli a turno intingevano la polenta nel pesce posto sopra la loro testa.
Ecco che allora quello che alle volte si pensa di buttare via diventa poi l'ingrediente principale di sfiziose ricette; ad esempio le foglie del sedano che spesso non vengono prese in considerazione sono ottime per pesti differenti da quelli di solito conosciuti, così come l'eccedenza di quei semini di girasole, che sono tanto difficili da aprire ma anche tanto gustosi.
Se avete voglia di cimentarvi ad aprire questi semini a volte un po' birichini, vi invito a provare questo pesto il cui costo è pari zero ma il gusto è veramente ottimo e sfizioso.

20 GR DI SEMI DI GIRASOLE
50 GR DI CACIOCAVALLO
1/2 CUCC. PEPERONCINO di CONTRONE
60 GR FOGLIE DI SEDANO
SALE GROSSO
OLIO

Scoprirete subito che il primo passaggio difficile è aprire i semi di girasole, io li batto con il batticarne e poi estraggo i semini.
Togliere le foglie al rametto di sedano, pulirle, asciugarle e frullarle.
Aggiungere subito un pizzico di sale grosso.
Unire poi il formaggio e i semi di girasole.
Versare il pesto in una ciotola, aggiungere un bel pizzico abbondante di peperoncino e olio extravergine di oliva.
Emulsionare e con questo condire la pasta.

44 commenti:

  1. Pesto povero? Pesto ricco ^__^ Ricco di gusto e di sapore. E i semini li ho già bell'e pronti all'uso. Baciotti, buona giornata

    RispondiElimina
  2. bravissima , primo per il concetto di non sprecare nulla, sono d'accordo anche io, e poi per il buon condimento, desidero farlo o meglio copiarlo presto, ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  3. E' proprio vero che buttare via il cibo è proprio uno spreco, tanto più se paragonato alla penuria di viveri di chi è stato meno fortunato di noi! Non avrei mai pensato ad un pesto con le foglie del sedano, che a pensarci bene vengono scartate, ma il loro sapore ce l'hanno anche loro...E quando ho visto i semi di girasole ho pensato che forse quelli se li prendessi già sbucciati sarebbe meglio! Sai che pazienza altrimenti! Ottimo il risultato piccantino e provando ad immaginare il sapore lo vedrei bene con del pesce lesso...Da provare! Bacio

    RispondiElimina
  4. oddio che buono con il caciocavallo....mi piace da pazzi!

    RispondiElimina
  5. mix molto interessante non avrei mai pensato alle foglie di sedano. Anche secondo me questa versione tanto povera non è!

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Lucy, tu non ci crederai ma nel mio frigo giace un sacchetto di foglie di sedano dell'orto di mio padre che non sapevo a che uso destinare, ed in dispensa un sacchetto avviato di semi di girasole (già sbucciati!) che uso per farmi i pani multicereali... :-)))
    Grazie per lo spunto e buona giornata!!

    RispondiElimina
  7. Buonissimo questo pesto tesoro povero ma ricchissimo di sapori e brav in cucina nn si spreca niente!!!baci,Imma

    RispondiElimina
  8. Molto interessante questo pesto alternativo!! Da provare quanto prima!! E poi io sono come te Lucy, non mi va di buttare niente, anzi, tutto o quasi in cucina si riclica!!
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  9. e salvo anche questo...buono. ti auguro una buona giornata

    RispondiElimina
  10. Veramente interessante e soprattutto originale. Di solito le foglie di sedano le uso nelle insalate, ma così sono ancora piu' gustose
    Complimenti davvero sia per le belle ricette che per il tuo blog veramente interessante.
    Se ti fa piacere passa da me x un caffe'.
    http://angelacucina.blogspot.com/
    buona giornata

    RispondiElimina
  11. Sto imparando anch'io a non buttare via niente. Questo pesto sarà anche fatto con ingredienti povero, ma il sapore deve essere ricchissimo e faccio tesoro della tua ricetta!

    RispondiElimina
  12. Non si spreca nulla, hai ragione!!! Ottima ricetta, sicuramente gustosa!

    RispondiElimina
  13. bella idea per un pesto diverso dal solito. E poi sono sempre d'accordo quando si tratta di riciclare e non sprecare cibo. Quando, raramente, mi capita per esempio di far scadere qualcosa, anche a me vengono in mente i racconti dei miei genitori del periodo di guerra quando la fame era una costante.

    RispondiElimina
  14. E meraviglioso questo pesto quindi x piacere nn chiamarlo povero cn tutto il gusto che ha e davvero riccoooooooooooooooo...:D...complimenti

    RispondiElimina
  15. Un mix di sapori..giusto !
    grazie ciao e una felice estate

    RispondiElimina
  16. Adoro queste ricette di "recupero", intelligenti e green...ma tu hai reso il tutto sfiziosissimo! Un perto da copiare!
    simo

    RispondiElimina
  17. sono incantata da questa idea!!!

    RispondiElimina
  18. Ho comprato una sacchettata di semi di girasole in Austria, belli e pronti da usare quindi subito via col pesto! Ma come ti verranno in mente queste genialate, diavola! Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  19. Davvero particolare mi incuriosisce molto.
    Brava.

    RispondiElimina
  20. WAw che bella idea questa ricetta! Complimenti ;-)

    RispondiElimina
  21. adoro el pesto, hasta para untar en el pan :)

    RispondiElimina
  22. Sarà anche povero, sto pesto, ma a me mi intriga assai :-)

    RispondiElimina
  23. c'è da dire che la fantasia non ti manca! complimenti :))))

    RispondiElimina
  24. come da buona tradizione anche nella mia famiglia non si butta via nulla :)
    ottimo questo pesto, povero ma bello! eh eh

    RispondiElimina
  25. Lucy... que las semillas de girasol las vende ya peladas y ecológicas ;)
    Me gustan las hojas de apio en polvo.
    Un saludito

    RispondiElimina
  26. povero ma... squisitooooooooooooo

    RispondiElimina
  27. Povero de che?? Ma questo è lusso, cara mia! Bellissima versione, io amo i semini in genere, li metto sempre nell'insalata per dare quel tocco di esotico che non guasta :)

    RispondiElimina
  28. decisamente invitante! Complimenti!

    RispondiElimina
  29. Davvero particolare!!! mi piace l'idea dei semi di girasole, ma anche quella del caciocavallo, è così saporito... e poi questo pesto si prepara in un attimo!!!! bacioni :)

    RispondiElimina
  30. Intrigante il sedano con i semi di giarsole,sei una continua scoperta lucy!

    RispondiElimina
  31. Ciao, sono Martina e passo a trovarti per lasciarti il link della nuovissima Home page dei blog di Giallo Zafferano la nostra è una nuova piattaforma blog gestita interamente in territorio italiano da due realtà di spicco nel mondo del food e della gestione blog, ovvero Giallo Zafferano ed Altervista. Dalla nostra home page si possono tenere d'occhio tutti i post dei blog che hanno scelto la nostra piattaforma. Passa a trovarci e se ti piace mettici tra i tuoi preferiti ;)

    RispondiElimina
  32. Condivido la politica del "non si butta via niente". Ho proprio difficoltà a gettare via qualsiasi tipo di avanzo. E il tuo pesto è una bella scoperta, non sapevo che si potessero usare le foglie di sedano in questo modo!

    RispondiElimina
  33. Una delizia saporita come il racconto "di cucina" dei tempi andati..... sempre superlativa.

    Un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina
  34. idea deliziosa, anch'io uso le foglie di sedano e a volte anche i semi di zucca, ma insieme per un pesto li trovo proprio curiosi :)

    RispondiElimina
  35. Ma che bella ricetta! Condivido appieno il tuo pensiero riguardo all'opportunità di non sprecare nulla, anche perchè spesso i piatti migliori nascono proprio dai cibi poveri. Grazie per essere passata a trovarmi! Buona notte e a presto!

    RispondiElimina
  36. Estremamente originale,fresco ,estivo e nuovo provero' sicuramente!!!!
    Buona vita e buona cucina!!!

    RispondiElimina
  37. Adoro el pesto, pero nunca lo he hecho yo! ahora ya no tengo excusa, así que me lo anoto!
    Mil besosss

    RispondiElimina
  38. Anche io non amo buttar niente ed il tuo pesto è la prova che si posson creare ottime cose anche con quello che di solito si scarta...un pesto povero ma sicuramente ottimo! brava1

    RispondiElimina
  39. eccolo qua!!! che bella ricetta!! anch'io non butto mai via niente, ma non sempre mi vengono queste belle cose!! ti ringrazio di cuore di essere passata da me, è stato un piacere, ma ancora di più lo è stato trovare il tuo blog che è meraviglioso.. mi sono persa un sacco di cose, ma ora mi unisco e rimedio al danno!!
    e anche i siti che segui.. ho trovato degli angolini.... spero di ritrovarti presto da me, ciao lucy!!!

    RispondiElimina