martedì 27 aprile 2010

FINZIONE O REALTA'?


Il n.18 dei ventitré punti che esprimono la filosofia di Ferran Adrià, chef di El Bulli, dice:"Esistono due grandi rotte per raggiungere l'armonia di prodotti e sapori: per mezzo della memoria (destrutturazione, collegamenti con l'autoctono, reinterpretazioni, ricette moderne precedenti) o per mezzo di nuove combinazioni".

Sicuramente lui è il fondatore di una nuova tendenza definita "vanguardista" dagli stessi spagnoli, dove non sempre quello che mangi corrisponde a quello che pensi.
Di sicuro la mia cucina non è così ma alle volte mi piace offrire ai commensali una pietanza dandole un'altra forma, come questi ravioli molto appetitosi e stuzzicanti, adatti per un aperitivo.

100 gr prosciutto crudo
100 gr formaggio caprino molle
noci a piacere
limone, olio, pepe, maggiorana

Amalgamare il caprino con le noci spezzettate.
Disporre le fette di prosciutto sullo stampo dei ravioli che avrete preventivamente unto con un po' di olio.
Riempire con la farcia di formaggio.
Chiudere con altre fette di prosciutto e passare il mattarello per sigillarle bene.
Porre lo stampino in frigo per almeno una notte o per poco nel freezer.
Staccare i ravioli uno ad uno con il coltello affilato.
Condire con olio, succo di limone, pepe e fogliette di maggiorana.

Nessun commento:

Posta un commento