venerdì 1 maggio 2020

TESTAROLI

Mi manca moltissimo non andare al mare per cui vi lascio una delle ricette tipiche della Liguria, o meglio della zona della Lunigiana: i testaroli.
Non sono nient'altro che un composto di acqua e farina, cotti poi in un apposito testo.
Buonissimi e perfetti per essere conditi con dell'ottimo pesto!





TESTAROLI


(dosi per 8 persone)
800 gr farina
sale q.b.
acqua q.b.
olio q.b.
250 gr pesto
60 gr pecorino

Mescolare la farina con acqua tiepida ed un pizzico di sale, ottenendo una pastella molto morbida, leggermente più densa di quella delle crepes.
Lasciare riposare per venti minuti circa.
Scaldare il testo sul fuoco (in alternativa si può usare anche in una padella antiaderente buona)
Versare la pastella fino a raggiungere lo spessore di 3 o 4 mm. e lasciare cuocere 5 minuti per lato. 
Raffreddare e tagliare a rettangoli di circa 3 cm x cm. 5 e tenere da parte
Immergere i testaroli in acqua calda salata (l'acqua non deve bollire) e lasciare rinvenire alcuni minuti.
Infine colare e condire con pesto, olio e abbondante pecorino.


Nessun commento:

Posta un commento