lunedì 7 febbraio 2011

TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Due sono i motivi che mi hanno portato alla realizzazione della ricetta di oggi: lasagne al porto bianco con radicchio, noci e taleggio.
La prima è l'ondata di ricette di lasagne nei vostri blog; in molto sono quelli che le hanno riproposte,ovviamente ognuno con la sua versione.
Per cui a furia di vedere tutte quelle immagini bellissime nel mio immaginario ormai vedevo solo più delle lasagne e come un tarlo continuava a farsi sentire insistentemente!
Ho provato a dire alla mamma “'E' da tanto che non fai le lasagne”, ma il discorso è finito con “vero!”,..... inutile.... dovevo rimediare da sola.
Il secondo motivo perchè volevo utilizzare un formaggio DOP che non è assolutamente amato dai giovani perchè un po' forte e dall'adore molto intenso ma a me, piccolo topino, molto molto gradito.
Il taleggio è tipico delle valli bergamasche sin dall'inizio del 900; inizialmente il formaggio così prodotto veniva chiamato “stracchino”, nome che per secoli in Lombardia ha contraddistinto, più che un determinato formaggio, in generale tutti i formaggi molli a forma quadrata.
Essendo un marchio di origine protetta rientra non solo in un consorzio di tutela ma è anche uno dei quattro protagonisti, insieme al Provolone Valpadana, Quartirolo Lombardo e Salva Cremasco, di un portale e blog nato per promuovere questi formaggi: www.altiformaggi.it.
Vi consiglio una visita non solo perchè è molto interessante ma anche perchè ultimamente è nato il progetto Art Collection, dove i Consorzi di Tutela propongono chicche di arte figurativa e cultura gastronomica mettendo a confronto l’occhio dell’artista e la mano del cuoco che plasmano ogni prodotto in modo differente pur rispettando canoni di eccellenza culinaria e tecnica pittorica.
Ma ora eccovi la ricetta con le dosi per noi tre:

x la pasta
200 GR DI SEMOLA MOLINO SPADONI
2 UOVA
SALE
5 GR OLIO

X la besciamella
500 GR LATTE
20 GR PORTO BIANCO
50 GR FARINA
25 GR BURRO
SALE

x il sugo
500 GR RADICCHIO ROSSO PULITO
50 GR NOCI
250 GR TALEGGIO
1 SPICCHIO D'AGLIO

Preparare la pasta facendo una fontana con la farina e un pizzico di sale e poi incorporando pian piano le uova e l'olio.
Impastare fino a rendere la pasta liscia ed omogenea.
N.B: Ho usato la semola e non la farina perchè volevo dare un preciso senso di rugosità alle mie lasagne in quanto la quantità di besciamella è molto consistente.
Formare una palla e lasciar risposare l'impasto.
Procedere con la besciamella: metter in un pentolino i liquidi ed inizare a scaldare a fuoco basso.
Quando inizia “a fumare” aggiungere pian piano il sale e la farina, continuando a rimestare affinchè non si formino grumi. Appena prende bollore, la salsa inizierà ad addensarsi, spegnere il fuoco e lasciar scogliere il burro sempre continuando a rimestare.
Lasciar raffreddare prima di usare.
Pulire e tagliare finemente il radicchio.
Mettere in un pentolino un po' di olio di oliva e lo spicchio di aglio.
Aggiungere a questo punto il radicchio e lasciar stufare a fuoco moderato per almeno 20 minuti.
Regolare di sale e pepe.
Quando il radicchio sarà pronto togliere lo spicchio di aglio, aggiungere le noci tritate molto finemente e il taleggio che si deve sciogliere.
Amalgamare molto bene il composto fino ad ottenere una bella cremina.
A questo punto non ci resta che montare il tutto: stendere la pasta e passarla più volte nella macchina fino ad ottenere dei rettangoli di pasta fine ed omogenea.
Io li faccio precuore nell'acqua bollente e poi rivesto il primo strato della teglia.
Ricoprire con due cucchiai di salsa al radicchio e poi la besciamella.
Procedere così fino all'ultimo strato.
La salsa al radicchio ha un sapore deciso per cui va equilibrata con la besciamella.
Una volta terminato infornare e cuocere per 30 minuti a 180°.


45 commenti:

  1. caspita! Stai facendo venir voglia di lasagna anche a me con un abbinamento così straordinariamente gustoso :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. oh mamma mia che lasagne da urlo... troppo buoneeeeeeeee!!!

    RispondiElimina
  3. Tesoro e meno male che con le nostre lasagne ti abbiamo messo la pulce nell'orecchio perchè hai scelto degli ingredienti squisiti!
    Gnam, bravissima, la besciamella poi dev'essere molto stuzzicante con il porto!
    Una volta il Taleggio non piaceva nemmeno a me .. meno male che sono rinsavita!
    Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  4. Buono l'accostamento di tutti gli ingredienti!
    Me la vedo bene con una sfoglia di grano saraceno, che ne dici?
    Baci
    Kika

    RispondiElimina
  5. Buono il taleggio, e grande l'accostamento di tutti gli ingredienti nelle lasagne, bravissima. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Un bel modo di variare le classiche lasagne. Il fatto che ci sia il porto bianco mi ispira molto. :)

    RispondiElimina
  7. @ kika...perchè no la tua è una idea assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  8. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  9. Un bello piatto..che mi fa voglia !!!!Grazie Lucy e bella giornata a te !

    http://blogs.cotemaison.fr/aufildemesrevesdamour/

    RispondiElimina
  10. Superlative queste lasagne!! Il porto nella besciamella mi incuriosisce molto... mi sa che le provo!!
    Ciao e buona settimana!

    RispondiElimina
  11. meravigliosa questa versione di lasagne ... nuova e golosa... il porto nella besciamella.. me lo sono già segnato.. un abcio

    RispondiElimina
  12. Bellissima ricetta, io amo tutto di quello che hai scritto.. non mi resta che provare!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. Ahahah ti abbiamo attaccato la lasagnite!!! Bellissima versione con ingredienti particolarissimi, la besciamella con il porto bianco deve essere super profumata! Bacioni

    RispondiElimina
  14. mammamia che fame!!!
    Sono davvero invitanti: da triplo "sbav"!!!!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  15. Hai ragione, la lasagna è un classico.. ma questa tua variante ottima e innovativa.. Te la copio!

    RispondiElimina
  16. Invitanti e tutte da provare ... ci piacciono le tue innovazioni :))
    Un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  17. questa ricetta mi attira moltissimo!!! Ne è rimasta una fetta?

    RispondiElimina
  18. io il taleggio lo amo...con le noci lo mangio, e lo adoro ma mai provato nelle lasagne...queste tue lasagne sono davvero da provare.

    un bacione e buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  19. Una bella ricetta complimenti mi piace questa besciamella aromatizzata una bella idea da abbianre con il radicchio e formaggio

    RispondiElimina
  20. da sogno!!! domani compro gli ingredienti e poi.. tradisco la suocera romagnola e sperimento le tue lasagne!!!

    RispondiElimina
  21. caspiterina che bontà.. mi vien fame !!!!

    RispondiElimina
  22. Io che ancora non mi ero lasciata contagiare dalla lasagnamania, dopo aver letto questo post non vedo l'ora di arrivare a casa e impastarle!

    Bravissima!!!

    RispondiElimina
  23. Io vado matta per il taleggio... sono vecchia? :)
    mi piace la tua ricetta! brava!

    RispondiElimina
  24. Che belli questi ingredienti "assieme" il risultato deve essere davvero gustoso, ciao

    RispondiElimina
  25. Una lasagna davvero particolare!!!!...mi piace!!!!!! ^_^

    RispondiElimina
  26. Lucy ma sei bravissima. Queste lasagne devono essere deliziose.
    Io che sono molto più pigro uso le lasagne pronte.. eh eh eh

    :-)

    RispondiElimina
  27. che bella lasagna! l'abbinamento noci-radicchio-taleggio poi... che bontà! è venuta voglia anche a me di fare le lasagne!

    RispondiElimina
  28. QUesta tua versione è perfetta, saporita, gustosa e innovativa, una lasagna particolare ma sicuramente da apprezzare!

    RispondiElimina
  29. Che buone queste lasagne!
    Pensa che proprio qualche giorno fa avevo visto una ricetta simile, in quella c'erano crescenza e nocciole al posto di taleggio e noci, ma io che amo tantissimo il taleggio nella mia testa m'ero già vista di rifarla proprio come te ;)

    RispondiElimina
  30. ESto tiene que estar delicioso.

    Saludos

    RispondiElimina
  31. Queste lasagne devono essere di una bontà incredibile!! complimenti davvero una ricetta di classe!!
    un bacione
    buona serata Anna

    RispondiElimina
  32. Non sono amante del taleggio, ma posso comunque sostituirlo anche perchè questa lasagna è una vera visione!!!Ma l'aggiunta del porto è la vera chicca!!!Smack!!!

    RispondiElimina
  33. Lucy, ma lo vedi a che ora passo?!? Oggi giornataccia...Cmq queste lasagne sono super e appoggio in pieno la tua scelta della semola che rende la pasta più porosa. E la besciamella al porto che genialata eh?!?;-). Un bacione e dimenticavo W il taleggio!!!Io non sono proprio un topino, ma il taleggio lo adoro!!!

    RispondiElimina
  34. noi ci siamo, e senza nessuna esitazione se ci inviti la prossima volta che le fai!!! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  35. La tua lasagna è portentosa: radicchio, taleggio e noci sono un trio formidabile :D

    RispondiElimina
  36. Gli ingredienti sono "appena appena" formidabili, il radicchio lo adoro, il taleggio e le noci di più, ma il tocco da maestro è il porto bianco nella besciamella. Chissà che buone, vedrai che le provo ;)

    RispondiElimina
  37. Ciao Lucy ! devo dire che mangerei volentieri una porzione delle tue lasagne ! Qui in casa se non sono delle più tradizionali....sembra che faccia loro un affronto se modifico qualcosa ! Un carissimo saluto e buona giornata !!!!

    RispondiElimina
  38. Ciao, mi hai fatto venire voglia di lasegne, cucinate in questo modo saranno veramente gustose!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  39. Sarà... io il taleggio lo venero letteralmente, soprattutto in abbinamento a frutta a guscio e a verdure amarognole... come te, anch'io sono un topino!

    RispondiElimina
  40. 500 GR RADICCHIO ROSSO PULITO
    50 GR NOCI
    250 GR TALEGGIO
    1 SPICCHIO D'AGLIO

    la lista di ingredienti perfetta per me! mio dio, queste lasagne te lo copio di sicuro e sono certa che farò felici diverse persone...

    RispondiElimina
  41. ma quante cose interessanti...
    come questa lasagna, la besciamella al Porto incontra la mia piena approvazione, sono un fan di questo vino!

    RispondiElimina
  42. Queste lasagne hanno proprio un aspetto appetitoso...

    RispondiElimina
  43. un vrai régal pour les papilles qui en demandent encore plus
    bonne soirée

    RispondiElimina
  44. Un gustososo ponte tra la tradizione e la futuribile cucina. Mi piace un sacco quando sei così "pioniera" di gusti e sapori, armonizzando passato e futuro ^_^

    Buona giornata

    RispondiElimina