martedì 20 luglio 2010

SFIZIOSITA



Forse mi sono rinsavita, ho accantonato per un attimo i pensieri natalizi e i fiorelli e mi sono concessa una pausa, anzi direi una bella birretta fresca, fresca con una piccola sfiziosità!
Vi capita mai, alla fine di una giornata pesante, di sentirvi di dovervi premiare con qualcosa di molto sfizioso che normalmente non fate perché limitate le calorie in quanto in continua lotta con la bilancia?!
Beh! oggi è proprio una di queste giornate;era dal mio ritorno dalla Grecia che giravo intorno a questa ricetta ma non si presentava mai l'occasione giusta anche perché a casa mia mangiamo pochissimi cibi fritti.
Ma ecco che dopo una giornata in cui manderesti tutti a quel paese pensi che l'occasione si è finalmente presentata e non te la lasci sfuggire.
Sarikopites : il nome è inpronunciabile ma l'impasto è veloce, la preparazione facile, e vi assicuro che se poi vi sedete come me con una bella birretta in mano e ve lo gustate beatamente e con calma il mondo tornerà a sorridervi!



PER L'IMPASTO

250 GR FARINA
90 GR ACQUA TIEPIDA
UN PIZZICO DI SALE
1 CUCCHIAIO DI VODKA
4 CUCCHIAI DI OLIO

PER IL COMPOSTO
500 GR SPINACI
50 GR NOCI
100 GR PROSCIUTTO CRUDO
150 GR CERTOSA O FORMAGGIO MOLLE
100 GR FORMAGGIO DI CAPRA DURO GRATTATO
1 SPICCO D'AGLIO
SALE, PEPE, OLIO

SEMI DI SESAMO

Impastare la sfoglia per qualche minuto in modo da formare una palla elastica, all'occorrenza aggiungere acqua o farina se l'impasto risultasse troppo duro o molle.
Lasciar riposare almeno una mezz'oretta
Intanto far cuocere gli spinaci, che avremo precendentemente tagliato molto finemente, in una padella d'acciaio con un pizzico di olio, sale e uno spicchio d'aglio.
Appena saranno cotti, togliere la testa di aglio e aggiungere il formaggio grattato e le noci sminuzzate.
Far raffreddare leggermente e unire poi con la certosa in modo da creare una crema omogenea.
A questo punto stendere su un piano di legno appena infarinato la pasta in rettangoli di circa cm. 7 x 30 cm.
Mettere con un cucchiaio un po' di composto e una fettina sottile e piccola di prosciutto crudo.
Avvicinare le estremità in modo da chiudere le strisce e girarle su se stesse in modo da formare una chiocciola.
Versare per ultimo sopra i semi di sesamo.
Friggere in abbondante olio caldo e gustare con una bella birra gelata!

34 commenti:

  1. Che bella ricettina! Davvero interessante e sfiziosa... Non la conoscevo, quindi grazie per averla postata! :-)

    RispondiElimina
  2. Mi ispira davvero tantissimo!!!!!Le devo fare assolutamente!!!!PS A me capita troppo spesso la necessità di premiarmi con qualcosa di buono...sono fatta così!!!Bacio

    RispondiElimina
  3. Che carini e che buoni devo essere...

    RispondiElimina
  4. Opssss..non conosco ancora queste delizie però la ricetta me la copio assolutamente, grazie; ma in quale parte della Grecia sei stata? Noi qui le prepariamo grandi quanto un torta e anche di più, con la pasta fillo...
    Un abbraccio buona giornata

    RispondiElimina
  5. Fantastici, Lucy! Una bella immagine quella della birretta fresca. Vi siete concessi una coccola davvero super. Bravi!

    RispondiElimina
  6. Questo e' veramente nato per accompagnare una bella birretta fresca come dici tu... ed io peraltro non ne conoscevo nemmeno la ricetta!
    Che sapori forti, gustoso... mi piace :)

    RispondiElimina
  7. Hey hey che delizia!Questa girelle (il nome è troppo difficile!!!) sono davvero sfiziose...e con una bella birra fresca..ma quando arriva questa sera, me le voglio fare anch'io!Ricettina da copiare, assolutamente!
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  8. come è vero che ogni tanto bisogna premiarsi...se ci riflettiamo un attimo, capiamo che ce lo meritiamo davvero!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  9. Ormai imperversa la Grecia-mania!
    Hanno una cucina fantastica...io ho appena postato la ricetta dello tzatziki!
    Queste non le ho mai mangiate...ma credo che proverò a farle non appena torno dalle vacanze!

    RispondiElimina
  10. @ marjlou complice le vacanze e soprattutto la loroottima cucina
    @ maetta e parentesiculinaria...soprattutto quando si è giù
    @ meggy e katia si da copiare ve lo consiglio
    @ fabiola e lucia si bisogna assolutamente farle per rendersi conto di quanto sono sfiziose!
    @ ornella ormai la grecia l'ho girata un po' l'ultimo nostro viaggio a giugno all'isola di kityra, ho comprato un libro sulla cucina greca e cretese bellissimo se vuoi ti do il titolo e hanno datpo questa ricetta leggermente variata da me

    RispondiElimina
  11. Grazie sei gentilissima ma ti offenderesti se ti dicessi che preferisco aspettare le tue variazioni? Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. anzi direi che accetto volentieri il tuo complimento

    RispondiElimina
  13. Bueníiiiisimo. Me lo apunto. Gracias por la receta. besosssss

    RispondiElimina
  14. ma che bella ricetta.. io adoro la cucina greca ma questo m'era sfuggito... assolutamente da assaggiare!

    RispondiElimina
  15. Le adoro e non le ho mai preparate, che sia venuto il momento? ;-)

    RispondiElimina
  16. No, I will never be able to pronounce the name of these delicious looking rolls, but they look so good. Is there no yeast in them?
    Beautiful photos.

    Kathleen
    Cooking in Mexico

    RispondiElimina
  17. Se porto la birra, me le fai trovare un paio pronte?????? Un bacio, saranno fantastiche!!!!!

    RispondiElimina
  18. ces escargots sont sublimes et très riche, impossible d'y résister!!!
    bonne journée

    RispondiElimina
  19. Hola Lucy riquisimos estos panecitos deliciosos ingredientes.
    te agradezco te hayas dado la vuelta por mi blog me anima mucho ver que no te olvidaste de mi.
    muchisimos besitos

    RispondiElimina
  20. Una ricette davvero sfiziosa, e quella birretta fa proprio voglia!!!

    RispondiElimina
  21. Quando si torna dalla Grecia si torna anche ammaliati dalla sua cucina semplice e, ciononostante, sorprendentemente ricca di sapori e suggestioni: sere fa ho preparato una moussaka, che, malgrado fosse molto alleggerita rispetto all'originale, mi ha procurato le stesse sensazioni provate quando l'ho assaggiata, in riva all'Egeo... Se trovo il coraggio di friggere provo anche questi!

    RispondiElimina
  22. complimenti il titolo è azzeccato sono davvero sfiziose queste ricette
    kiss
    Pina

    RispondiElimina
  23. Davvero il nome è difficile non li conoscevo, grazie per la ricetta e a presto

    RispondiElimina
  24. Eccomi qua! Ti ringrazio per la visita al mio blog. Questa ricetta mi intriga molto e sa molto di.. estivo! Ci darei volentieri un morso..!

    RispondiElimina
  25. Dalle foto sembrano buone ma non mi fido tanto :P :P la birra si la bevo volentieri :D ihihihi...un abbraccio a prestooo

    RispondiElimina
  26. sfiziosissima davvero questa ricetta, segno!
    ma in assenza la vodka con cosa si può sostituire? grappa?

    RispondiElimina
  27. @ Betty secondo me può essere una variante perfetta, prova e fammi sapere!
    @ tutti grazien mille le farei e poi ve le regalerei tutte!

    RispondiElimina
  28. Ottime, ma il mio stomaco non regge il fritto :( mi perdo un sacco di golosità... uff

    RispondiElimina
  29. mammamia quanto devono essere buone queste"girellegreche"!Forse in agosto ci vado....mi segno il nome ....impronunciabile....anzi no..provo a farle...chi ci resiste fino ad agosto?
    bacibaci

    RispondiElimina
  30. Sicuramente questo piatto impronunciabile sarà squisito e a quest'ora del pomeriggio solo alla vista mette un languorino...
    Ottimo l'accompagnamento con la birra (stavolta ti concedo la birra senza la sprite).

    RispondiElimina
  31. wow qualcosa di buono che sembra fatto col lievito di birra invece no, quindi posso farli e gustarmeli... grazie della ricetta e delle visite che fai al mio blog, ti seguo volentieri

    RispondiElimina
  32. Ricetta interessante, me la segno; Grazie

    RispondiElimina
  33. Queste te le copio subito!! metto sempre un link alla ricetta che ho copiato.. grazie un ottima ideuzza!!!

    RispondiElimina