venerdì 30 maggio 2014

#ACCIUGALONGA


Dopo il successo di #vinperfocaccia ritorna nel week end del 14/15 giugno l’edizione di #acciugando.
Tutti i ristoratori di Celle scendono letteralmente in piazza e nelle vie per una degustazione della regina del mediterraneo.
Tantissime le ricette gustose e le proposte alternative, i banchetti e anche un interessantissimo dibattito che seguirà nella giornata di sabato in collaborazione con la capitaneria del Porto, la dietista Stefania Acquaro, e ovviamente io, che vi regalerò alcune ricette, con diversi gradi di difficoltà per esaltare al meglio questo pesce buonissimo e sano.
Nel mentre vi voglio stuzzicare con questo tortino di acciughe rivisitato


20 ACCIUGHE FRESCHE
1 DISCO PASTA SFOGLIA
5 POMODORI MEDIE DIMENSIONI
OLIVE TAGGIASCHE
BASILICO

PEPE, SALE, OLIO EVO



Coppare dei dischi di pasta sfoglia di cm.8  di diametro (Potete utilizzare pasta sfoglia pronta, l’importante che sia di buona qualità!)
Intanto togliere la pelle ai pomodori con uno spilucchino, tagliarli in quattro e ricavare dalla parte carnosa delle fettine che appiatterete leggermente.
Pulire le acciughe, privandole della testa e coda e della lisca centrale, apritele a libro e passatele sotto l’acqua corrente.
Disporre in una placca i dischi di pasta sfoglia e bucherellare leggermente, infornare a 180 gradi per 5 minuti. Toglierli dal forno e lasciare che si raffreddino, poi porre le fette di pomodoro a fiore e sopra le acciughe. Salare e pepare, versare un filo di olio e mettere al centro un’oliva e una foglia di basilico.
Infornare funzione ventilato per 5 minuti.
Servire con un olio al basilico e altre olive.

Se vi interessano altre ricette con il pesce azzurro, cliccate qui, qui e qui!

mercoledì 28 maggio 2014

CRACKERS AL POMODORO E ORIGANO




Adoro i crackers o affini e in questo blog effettivamente ne trovate parecchi, perché in casa consumiamo pochissimo pane ma sgranocchiamo volentieri qualcosa durante i nostri pasti.
Questi cracker ai pomodori e maggiorana sono perfetti in questa stagione per sentire in pieno tutti i profumi del Mediterraneo.


20 GR SEMOLA
150 GR FARINA 00
40 GR POMODORI SECCHI
10 GR CONCENTRATO DI POMODORO
PRESA DI SALE DI CERVIA
80 ML ACQUA
ORIGANO


Pulire i pomodori secchi e poi frullarli e unirli alle due farine.
Aggiungere il succo concentrato di pomodoro, la presa di sale, le foglie di origano e pian piano l’acqua e impastare fino a formare una palla liscia ed omogenea.
Lasciar riposare in frigo per almeno 20 minuti.
Trascorso il tempo riprendere la sfoglia e stenderla dello spessore di mm.3. Io li  preferisco sottili ma questa è una questione di gusto personale
Tagliare i crackers della forma desiderata con una rondella, bucherellare la superficie, cospargere di qualche granello di sale di Cervia e poi disporre su una placca da forno ben distanziati.

Infornare a 180 gradi per 15 minuti circa, togliere dal forno e  spennellare di olio.

lunedì 26 maggio 2014

CROSTATA ALLA CREMA DI LIMONE



Inutile non mi stancherò mai di ripeterlo che avere un limone nel terrazzo dà molte soddisfazioni e mi inebrio di contentezza a sentire il profumo persistente, guardo e accudisco come una mamma i limone che mi regala.
Questa torta  dona appieno la freschezza e il sapore tipico di questi frutti; ovviamente se non ne avete dei vostri cercate almeno di comprare quelli biologici, vi daranno tutto un altro sapore.


X la pasta frolla
250 GR FARINA
1 UOVO
125 GR ZUCCHERO A VELO
125 GR BURRO FREDDO

Impastare velocemente gli ingredienti, raccogliere la pasta a palla e lasciare coperta in frigo per almeno un’ ora.

X il ripieno
4 UOVA
90 GR LIMONCELLO
60 GR FECOLA
120 GR ZUCCHERO
SCORZA DI 1 LIMONE


Montare gli albumi a neve fermissima e tenere un attimo da parte.
In una ciotola montare i tuorli con lo zucchero, unire la fecola setacciata e il limoncello e la scorza di limone grattata e per ultimi gli albumi montati; unire non sgonfiando il composto.

Stendere un disco di pasta frolla nella tortiera, versare sopra la crema e infine infornare a 160 gradi.

sabato 24 maggio 2014

#VINPERFOCACCIA


Domenica 18 maggio si è svolta a Celle Ligure la prima edizione di #vinperfocaccia.
Degustazioni, assaggi, banchetti tutti per la regina della cucina ligure: la focaccia.
In questo blog diverse volte vi ho proposto delle ricette per la focaccia, anche studiate apposta per vegani e celiaci perché sono fondamentalmente convinta che sia un alimento sano e completo, e certamente più salutare di altri cibi di grandi catene preconfezionati e molto ipercalorici.


Ben contenta che una manifestazione gastronomica di un piccolo paese si sia dimostrata un’occasione di una piacevole gita ma anche occasione di dibattici e degustazioni sul tema dell’alimentazione mediterranea e su prodotti agroalimentari di eccellenza.


giovedì 22 maggio 2014

TORTA GELATO CON CILIEGIE


Happy birthday to me!!
Grazie a tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri e anche a chi mi segue sempre!
Vi offro virtualmente una fetta della mia torta di compleanno:ho optato quest’anno per  una torta gelato semplicissima e di stagione apprezzata non solo dalla festeggiata ma anche dai pupi!
Vi lascio le due versioni, quella veloce dove potete avvalervi di prodotti pronti e quella una po’ lunga ma completamente home made!


2 DISCHI PAN DI SPAGNA (oppure 75 gr farina oo, 75 gr fecola, 150 gr zucchero, 5 uova)
500 GR GELATO CREMA (altrimenti seguite qui la ricetta, senza aggiunta di liquore)
300 GR CILIEGIE
50 GR CONFETTURA DI CILIEGIE
30 GR GOCCE DI CIOCCOLATO
250 ML PANNA
100 GR ZUCCHERO A VELO
ZUCCHERO SEMOLATO COLORATO ROSA


Montare i rossi con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso; aggiungere poi la farina setacciata con il lievito e continuare a mescolare. A parte montare e neve i bianchi e unirli poi al composto senza smontarlo, con movimenti dal basso verso l’alto.
Versare il contenuto in una tortiera e infornare a 180 gradi per 30 minuti circa.
Lasciar raffreddare e ricavare due dischi sottili.Tenere da parte.
Dividere il gelato in due parti; una parte mettetela di nuovo in freezer mentre l’altra la mescolerete in una ciotola con le ciliegie denocciolate e tagliate a metà.
Ricoprire il primo strato di pan di spagna, livellare e  in frigo e riporre in freezer a rassodare.
Trascorso il tempo riprendere la seconda parte del gelato lasciare ammorbidire e poi  unire la confettura di ciliegie che avrete sciolto leggermente e le gocce di cioccolato.
Versare sulla torta, livellare, ricoprire con un altro strato di pan di spagna e lasciare riposare in freezer un’oretta.
Intanto montare la panna ben fredda aggiungendo appena inizia a montare lo zucchero a velo e rassodare bene.
Mettere sopra la torta e creare delle onde e mettere nel freezer.
Servire con zucchero rosso sparso

martedì 20 maggio 2014

TERRINA DI GALLINA CON RIDUZIONE DI ACETO BALSAMICO




Con la bella stagione penso che anche Voi preferiate preparazioni veloci e sfiziose e che non vi appesantiscano particolarmente.
Questa terrina di gallina ha la particolarità che a seconda della forma che volete dare può diventare un finger food sfizioso ma anche un piatto completo a cui aggiungerete un bel contorno.
Vi posso assicurare che sarà gradito anche dai vostri bimbi perché molto delicato.



1 GALLINA medio peso
2 PATATE
PEPE
ALLORO
100 ML PANNA
50 GR PANE SECCO
SESAMO
500 ML ACETO BALSAMICO
1 CUCCHIAIO MIELE



Pulire la gallina e togliere le eventuali piumette.
Metterla in una padella con il pepe a grani e qualche foglia di alloro e le patate tagliate grossolanamente.
Fatela cuocere per almeno cinquanta minuti finché la carne sarà cotta (ovviamente con la pentola a pressione farete molto prima).
Fate raffreddare leggermente poi spolpate la gallina e mettere la polpa in un cutter con le patate, il formaggio, la panna e il pane secco grattato.
Riempire gli stampini se volete presentarli come finger food oppure riempite uno stampo da plum-cake se volete presentarlo a fette come secondo. Comprimere bene.
Intanto in un pentolino far restringere l’aceto balsamico con lo zucchero fino a riduzione della metà e tenere da parte.
Cospargere le mini balls di semi di sesamo e servire con alcune gocce di riduzione di aceto balsamico, ottenuto riducendo l'aceto con il miele in un pentolino per ben 20, 25 finche' diviene vischioso.

Servire a temperatura ambiente.



domenica 18 maggio 2014

ASPARAGI IMPANATI CON SALSA AL BLUE CHEESE



E’ proprio vero che invecchiando si cambia anche nei gusti e se fino all’anno scorso guardavo gli asparagi con diffidenza, questo ho scatenato un vero e proprio amore smisurato.
Nei risotti, torte salate o come semplice contorno li trovo deliziosi e estremamente raffinati.
Questa ricetta è sicuramente più complessa ma ne vale la pena, unica accortezza: usare asparagi grandi.


1 UOVO
1 MAZZO ASPARAGI GRANDI
PANGRATTATO Q.B
FARINA Q.B
SALE

1 TAZZINA OLIO
1 TAZZINA DI MAIONESE
1/2 TAZZINA DI PANNA
1 CUCCHIAIO SALSA WORCESTERSHIRE
1 PIZZICO SENAPE IN POLVERE
SALE
PEPE
40 GR BLUE CHEESE SBRICIOLATO O FORMAGGIO ERBORINATO STAGIONATO
1 TUORLO D’UOVO


Preparare prima la salsa unendo in una terrina tutti gli ingredienti e emulsionare con il frullatore ad immersione, tenendo da parte l’olio come ultimo ingrediente. Regolare di sale e pepe e poi tenere da parte.
Pulire gli asparagi togliere la parte finale del gambo più dura e poi lavarli ed asciugarli con carta assorbente.
Passarli prima nella farina addizionata da un pizzico di sale, poi nell’uovo e infine nel pangrattato.
Ripetere l’operazione due volte e poi friggere gli asparagi facendo attenzione a girarli senza bucarli.
Servirli caldi con la salsina sopra e io ho messo un po’ di tuorlo sodo sopra per dare colore e rendere il piatto completo

venerdì 16 maggio 2014

MILLEFOGLIE DI NOUGATINE


Sapete ormai che ai dolci troppo laboriosi preferisco le torte rustiche e semplici ma ogni tanto cedo anche io alle tentazioni, a quei piccoli piaceri che scaturiscono nell’addentare una nuvola di dolcezza come queste piccole delizie.
L’idea di base è di una millefoglie  creata da dischi in misure decrescenti dove la base è la nougatine di A.Ducaise, intervallati da una creme fleurette mou.
Per la salsa mou potete seguire questa ricetta, intanto potete anche prepararla diversi giorni in anticipo.


100 GR ZUCCHERO
100 GR GLUCOSIO
100 GR FARINA DI MANDORLE
100 GR BURRO POMATA

250 ML  PANNA FRESCA
50 GR CREMA MOU

Fate fondere lo zucchero e il glucosio insieme senza farli colorire.Aggiungere la farina di mandorle e mescolare bene e poi aggiungere anche il burro.
Quando gli elementi saranno ben legati stendere il composto su una placca in Teflon.
Cuocere a 180 gradi per dieci minuti circa.
Appena fuori dal forno coppare con gli anelli in diverso ordine di diametro.
Preparare intanto la crema, addizionando la crema mou con la panna montata molto bene.
Lasciar rassodare leggermente in frigo e poi versare in un sac a poche.
Procedere alla composizione mettendo il primo disco più grande, la crema sopra a ciuffetti e gli altri dischi (almeno tre).
Servire freschi da frigo e con frutti rossi per contrastare.

mercoledì 14 maggio 2014

SHORTBREAD



  Gli shortbread sono tipici biscottini caratterizzati da una notevole quantità di burro salato, un vero e semplice attentato alla linea, ma idealissimi per un risveglio in piena carica!



300 GR FARINA 00
170 GR BURRO SALATO
70 GR ZUCCHERO


Montare il burro con lo zucchero e poi aggiungere la farina
Raccogliere l’impasto a palla e lasciare coperto in frigo per almeno due ore.
Trascorso il tempo stendere l’impasto e con un coltello tagliare dei rettangoli dello spessore di cm.1.
Bucherellare la superficie con i rebbi della forchetta e poi infornare a 180 gradi per 12 minuti circa.

lunedì 12 maggio 2014

ADOTTAUNOCHEF E RICETTA PER CIBUS


Ecco la mia ricetta per il Consorzio del prosciutto di Parma e Cibus..
CANNOLO CROCCANTE CON RIPIENO DI SEIRASS E ROBIOLA PIEMONTE SU CREMA DI ANANAS E PROSCIUTTO DI PARMA


X 50 persone

600 GR ANANAS PULITO
200 GR ACQUA
1500 GR RICOTTA SEIRASS
700 GR ROBIOLA FRESCA PIEMONTESE
ERBA CREDINA
50 FETTE PROSCIUTTO CRUDO PARMA 22 MESI
 400 GR PANE IN CASSETTA
ZENZERO
PEPE ROSA

Appiattire molto bene il pane in cassetta con un mattarello  e poi tagliare in strisce della larghezza di cm.1,5.Arrotolare su un bastone di legno e mettere nel forno a microonde massima potenza per 1 minuto.Togliere velocemente, aggiustare la forma e tenere da parte (se fatti in anticipo chiudere poi in un ascatola di latta).
Unire la ricotta e la robiola e tenere da parte, con questo preparato riempiere dei sac a poche.
Pulire l’ananas e tagliare a pezzi grossi, unire con l’acqua e mettere a bollire, finchè sarà morbido.
Frullare e passare allo chinoise.
Addensare la cremina con una parte di ananas frullato e il roux di burro e farina.
Appena vela il cucchiaio spegnere e aggiungere pepe rosa in grani e zenzero.
Tenere da parte e servire leggermente calda.
Impiattare mettendo un velo di salsa sul piatto, il croccante di pane, la mousse all’interno, la fetta di prosciutto e la foglia di erba Luisa.

 



Vi consiglio di vedere questo video per capire #adottaunochef!(grazie Lara Bianchi)

domenica 11 maggio 2014

CIBUS


Non mi era mai capitato di andare a Cibus e per la prima volta quest’anno ho avuto l’occasione di parteciparvi, non solo come visitatrice anche come chef!


Grazie a Chic e al progetto #adottaunochef in collaborazione con lo stand del Consorzio del Prosciutto di Parma ho avuto la fortuna di partecipare ad uno showcooking insieme allo chef Andrea Ribaldone.
Proprio la comunicazione e la condivisione, temi così importanti per Chic sono alla base anche di questi grandi eventi;anche se Cibus è una manifestazione di “nicchia”, è sicuramente una grande opportunità per far conoscere al mondo le nostre eccellenze,
 grandi produttori ma anche piccole realtà loco regionali, che spesso sono valorizzati negli stand da chef che meglio li sanno interpretare. 


Sempre della stessa filosofia l’evento al quale ho partecipato subito dopo (stavolta in qualità di assaggiatrice) organizzato da Solum.



Difficile sempre condensare così tante emozioni e soprattutto tante nozioni in un post ma spero di riuscire a trasmettere la voglia ai blogger e agli addetti ai lavori di trasmettere e condividere quello che ruota intorno ad una realtà così importante nel nostro Paese.

A breve la mia ricetta con il prosciutto di Parma per il progetto #adottaunochef

sabato 10 maggio 2014

GALLETTE DI RISO



Queste gallette sono una valida alternativa al pane, ideali come accompagnamento ai formaggi e hanno un profumo e un sapore unico dati anche dalla presenza del riso nero.

300 GR SEMOLA DI GRANO DURO E INTEGRALE KRONOS MOLINO GRASSI
7 GR LIEVITO BIRRA
100 GR RISO NERO io Falasco
180 GR ACQUA
10 GR OLIO
10 GR SALE
10 GR ZUCCHERO
5 GR MALTO
SEMI SESAMO E PAPAVERO
SCAGLIE DI SALE


Ridurre il riso a farina, unirlo alla semola e allo zucchero e al malto; sbriciolare il lievito e poi unire l’acqua ed iniziare ad impastare.
Dopo un pochino aggiungere l’olio e il sale e continuare ad impastare finchè sia bello incordato.
Lasciar riposare in una ciotola coperto in frigo per 12 ore al massimo.(Io l’ho lasciato una notte).
Riprendere l’impasto e pezzarlo sui 100 gr circa di forma di galletta allungata.
Fare dei buchi e oliare con il pennello la superficie.
Disporre sopra i semini di sesamo e papavero e scaglie di sale e lasciar lievitare a temperatura ambiente ancora una ora.
Infornare a 180 gradi per 20/30 minuti circa, finchè la superficie sia dorata.

giovedì 8 maggio 2014

SGOMBRI AFFUMICATI


Lo so che iniziano la bella stagione vi riempirò di ricette con il pesce, prediligendo quello azzurro, ma del resto è sano e buono!
Stavolta degli ottimi sgombri mi hanno conquistato e ho voluto provare a farli affumicati servendoli con una salsa alla panna acida e agretti.
Decisamente il pesce lo amo così nella maniera più naturale possibile, e Voi?





3 BEI SGOMBRI
PANNA ACIDA Q.B
MENTA
OLIO
PEPE ROSA
200 GR ZUCCHERO
1 KG SALE FINO
LIMONI
LEGNETTI E ERBE AROMATICHE




Pulire il pesce molto bene, privandolo della testa e della coda e delle lische principali e pulirlo sotto l’acqua corrente.
Tamponare per ben e poi ricavare dei filetti.
Coprire i filetti con il sale unito allo zucchero e lasciare riposare in frigo per almeno cinque ore.
La polpa si dovrebbe disidratare e indurire leggermente.
Una volta pronti pulire ed asciugare bene.
Mettere in un wok o in una grossa pentola dal fondo alto dei legnetti o foglie, possibilmente aromatiche per rilasciare il gusto e freschi per produrre fumo.
Ponete una griglia sul fondo sopra i legnetti e poggiate sopra il pesce e incoperchiare.
Il fuoco si spegnerà e inizierà a produrre fumo.
Lasciare il pesce dentro almeno un’oretta. regolatevi controllando la polpa.
Servire accompagnato da un filo d’olio, pepe rosa in grani, fette di limoni, agretti appena scottati e una salsa ottenuta emulsionando la panna acida con foglioline di menta e un pizzico di sale.

martedì 6 maggio 2014

FINGER FOOD E FINTA PASTA SFOGLIA



Fare la pasta sfoglia sicuramente dà grosse soddisfazioni ma effettivamente non è proprio semplicissimo.
Non tutti sanno che può essere egregiamente sostituita con la cosiddetta “finta pasta sfoglia”, che trovo anche particolarmente ideale per pizzette e finger food salati e oltretutto questa preparazione è decisamente più leggera rispetto a quella tradizionale. Io l’ho utilizzata per dei finger food a forma di fiorellini con all’interno battuto di lardo.


250 GR FARINA 00
250 GR PANNA ACIDA
150 GR BURRO
SALE

60 GR LARDO
60 GR PARMIGIANO REGGIANO
2 RAMETTI ROSMARINO
  


Preparare il ripieno che terremo da parte fino al momento mixando il lardo con il parmigiano e le foglie di rosmarino.
Intanto in una ciotola mescolare la farina con il burro freddo e la panna acida e un pizzico di sale.
Impastare velocemente finché l’impasto sia omogeneo, compattarlo a forma di rettangolo  e tenere in frigo per 24 ore minimo.
Trascorso il tempo riprendere l’impasto ed allargare l’impasto dando tre giri di pieghe a due facendo riposare l’impasto in frigo tra un giro e l’altro.
Finite queste operazione coppare tanti fiorellini, porre il ripieno al centro e richiudere con un altro fiorellino, facendo attenzione a sigillare bene i bordi.

Informare per venti minuti a 180 gradi.

domenica 4 maggio 2014

FRAGOLE E CIOCCOLATO



Per tanti non sarà così e me ne rendo conto ma in una casa con due bambini mi ritrovo con avanzi di uova di Pasqua da smaltire.
Ecco allora un dolce che abbina la magia del cioccolato con le fragole di stagione!

150 GR CIOCCOLATO FONDENTE
50 GR ZUCCHERO
60 GR FARINA
½ BUSTINA LIEVITO
35 GR OLIO EVO
2 UOVA
X la crema
125 GR FORMAGGIO SPALMABILE
150 ML PANNA DA MONTARE
250 GR FRAGOLE
100 GR ZUCCHERO

Sbattere i tuorli con lo zucchero e olio.
Aggiungere la farina setacciata con il lievito e per ultimi gli albumi montati a neve.
Versare il composto in una teglia piccola dai bordi alti. E infornare per 25 minuti circa a 180 gradi.
 Preparare a parte la crema.
Pulire le fragole e tagliarle.
Metterle in un pentolino con metà zucchero e due cucchiai di acqua e cuocere per cinque minuti circa. Frullare e tenere da parte.
In una terrina frullare il formaggio con il rimanente zucchero, unire alla crema di fragole raffreddata e per ultimo aggiungere la panna montata.
Tagliare il dolce che nel frattempo si sarà raffreddato in senso orizzontale a metà.
Disporre al centro la crema poi sovrapporre con l’altra metà del dolce.                    
Spolverizzare la superficie con zucchero a velo e servire a quadrotti.