venerdì 31 gennaio 2014

BOCCONCINI DI POLLO CROCCANTI ALLA BIRRA



Ogni tanto è bello non essere sempre convenzionali, l’educazione e il bon-ton sono fondamentali anche a tavola ma qualche volta è bello rompere gli schemi, trasgredire.
Decisamente più appagante gustare questi bocconcini seduti sul divano, davanti alla televisione, insieme a chi amate, veloci a rubarsi da una unica ciotola i bocconcini di pollo, mentre si sorseggia una fresca birra!



1 PETTO DI POLLO
100 ML BIRRA
2 UOVA
1 LIMONE
1 CUCCHIAIO PAPRIKA DOLCE
FARINA Q.B
100 GR CORN FLAKES
PEPE
OLIO



Tagliare il petto di pollo in piccoli bocconcini e versarli in una ciotola a marinare insieme alla birra e a una bella spolverata di pepe  per almeno mezz’ora coperto con pellicola in frigo.
Trascorso questo tempo, scolare i bocconcini, asciugarli  e passarli prima nella farina a cui abbiamo aggiunto la paprika, poi nell’uovo e infine nei corn flacks leggermente sbriciolati.
Scaldare un filo di olio nella padella antiaderente (io ho usato una padella Roccianera, perfetta per la cottura con solo basso dosaggio di olio)e friggere poco alla volta i bocconcini così preparati finché avranno un bel colore dorato.
Servire subito con spicchi di limone.

mercoledì 29 gennaio 2014

CANNELLONI DI CIME DI RAPA E NERO DI SEPPIA RIPIENI DI BACCALA'


Alimentarsi non deve essere solo una necessità ma anche un godimento e un modo per tenersi in salute.
Come mamma sono molto attenta alla salute dei miei figli e cerco di diversificare gli alimenti e di prediligere sempre ingredienti che possono essere sani.
L’olio quindi riveste decisamente un importante ruolo nella nostra alimentazione diventando spesso l’ingrediente principale di un piatto come questi cannelloni alle cime di rapa e nero di seppia al ripieno di baccala'.



150 GR FARINA 00
1 UOVO
15 GR OLIO EXTRAVERGINE OLIVA
1 GR NERO DI SEPPIA
35 GR CIME DI RAPA PULITE
200 GR BACCALA'
PEPE
MAGGIORANA
1 SPICCHIO D’AGLIO
20 GR OLIO EXTRAVERGINE OLIVA (io cru Seena, olio extra vergine Riviera ligure Sommariva)



Mondare le cime di rapa e farle ripassare leggermente in padella con solo un filo di olio e uno spicchio d’aglio.
Farle raffreddare, strizzarle leggermente e frullarle molto bene; tenere da parte
Impastare velocemente la farina con l’uovo e l’olio (all’occorrenza aggiungere qualche goccia di acqua).
Dividere il composto in due parti e una parte impastarla con il nero di seppia fino a renderla omogenea e la seconda con le cime di rapa.
Coprire i due composti e lasciarli riposare in frigo per almeno una ora.
Successivamente tirare con la macchina delle strip di pasta di circa ½ cm. di spessore di entrambi i colori.
Sovrapporre due strisce di cm.2 di larghezza  x cm. 6 di lunghezza e poi ripassarle nella macchina in modo da ottenere una unica sfoglia di due colori.
Sbollentarle e poi raffreddarle dandole la forma tipica del cannellone.
Per il ripieno: cuocere il filetto di merluzzo leggermente qualche minuto da entrambi i lati, togliere la pelle e poi metterlo nel mixer insieme a delle foglioline di maggiorana.
Frullare il pesce aggiungendo a filo l’olio evo fino a rendere una mousse lavorabile.
Spolverizzare di pepe.
Farcire i cannelloni con il composto di merluzzo, scaldarli a vapore e presentarli con una foglia di cima fritta.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta extraPasta


lunedì 27 gennaio 2014

BISCOTTI COCCO-LAMPONI



Amo le coccole semplici, i dolci che alle volte nascono per caso e questi sono tanti facili da fare quanto sono gustosi! L’abbinamento poi cocco e marmellata di lamponi è veramente perfetto.



1 UOVO
80 GR ZUCCHERO
80 GR BURRO
100 GR FARINA COCCO
100 GR FARINA 00


Gonfiare l’uovo con lo zucchero e il burro.
Puoi unire le farine e impastare.
Formare una palla e far riposare al fresco per una mezz’ora.
Stendere l’impasto e formare delle palline che andrete a schiacciare con i rebbi della forchetta.
Cuocere nel forno a 180 gradi per 10 minuti circa.
Far raffreddare solo leggermente e poi unire due palline con la marmellata di lamponi.

sabato 25 gennaio 2014

CRACKERS ALL'OLIO DI OLIVA



La domenica mattina è decisamente l’unico momento in cui riesco ad impastare e panificare e stavolta la mia scelta è caduta su crackers croccanti e saporiti all’olio di oliva che sono l’accompagnamento ideale per un aperitivo



480 GR FARINA
220 ML ACQUA
75 ML OLIO EVO
15 GR LIEVITO BIRRA
12 GR MALTO
10 GR SALE
3 GR ZUCCHERO




Sciogliere il lievito in un po’ di acqua tiepida con lo zucchero.
Mettere a fontana (o nell’impastatrice) la farina, il malto, e aggiungere poi il lievito che si sarà gonfiato e la rimanente acqua.
Iniziare a impastare.
Appena inizia a incordare aggiungere il sale e l’olio pian piano, impastare finché l’impasto sarà bello liscio.
Lasciare riposare per 10 ore l’impasto coperto.
Trascorso il tempo, infarinandovi le mani e il piano di lavoro dividere la massa in parti uguali; stenderle con il mattarello dello spessore di 3 millimetri e con la ruota dentellata formare delle file uguali e poi dividere in rettangoli.
Versare sale e origano a piacere e lasciar riposare ancora mezz’ora coperti.
Trascorso il tempo spennellare di olio e infornare a 180 gradi per 10 minuti circa.

giovedì 23 gennaio 2014

LE SCUDERIE DI GOVONE

Gettarsi in una nuova impresa in questo periodo è da pazzi, una scommessa PERO’ che si può e si deve fare se alla base di tutto vi è una grande passione che smuove le mille difficoltà, se si crede ancora nelle materie che l’Italia da e, soprattutto se si vuole dare fiducia ai giovani che hanno voglia di lavorare.



Ecco le motivazioni che hanno spinto lo chef Bruno Cingolani, titolare da 10 anni di Dulcis Vitis ad   Alba ad aprire il ristorante “Le scuderie di Govone” e di essere affiancato dal giovanissimo chef Andrea Di Gioia e in sala Emanuele Giglio.
Prestigiosa la location, arredamento di buon gusto, raffinato e non invadente, in un territorio che è il paradiso dei gourmet, ma che muove (almeno questa parte delle Langhe) lentamente  i suoi passi verso un turismo enogastronomico.

Il menu' varia a seconda della stagionalita' e punta molto su verdure e frutta fresche, prodotti genuini del territorio e l'immancabile tartufo a prezzi decisamente contenuti.







A volte rimango conquistata non solo dai piatti ma anche dalle personalità che si celano dietro alle idee, alla passione che traspare negli occhi, alle mani che esaltano cibi e all'amore dei prodotti primi e della propria terra ed e' quello che traspare da questi piatti!!



Tortino di topinambour con carne fassona, bagna cauda, peperoni di Carmagnola arrostiti

Tajarin con baccala' scottato e tartufo

Ravioli del plin

Carne fassona con puntarelle scottate

Torta di nocciole con zabaione di passito


martedì 21 gennaio 2014

BUDINO ALLE MELE


Avendo due figli di cui uno ancora piccolo sono sempre alla ricerca di dolci a cucchiaio che siano sani e gustosi, ottimi spuntino per integrare vitamine e carica per la giornata!
Non vi resta che provare questi budini  che di sicuro invogliano anche i grandi!



800 GR MELE
3 UOVA
3 DL LATTE
100 GR ZUCCHERO
100 FARINA
50 GR BURRO

75 GR ZUCCHERO
2 CUCCHIAI ACQUA


Pulire le mele e tagliarle grossolanamente, metterle poi in un pentolino con il burro e lo zucchero e farle ammorbidire per qualche minuto.
Frullarle e ridurle a purè e tenere da parte.
intanto a parte in una ciotola unire le uova, sbatterle fino a gonfiarle e poi unire la farina setacciata, il latte non freddo e mescolare fino ad ottenere una pastella.
Unire a questo punto le mele ed amalgamare ancora.
Disporre il contenuto negli stampini e cuocere a bagnomaria per 30/40 minuti a 160 gradi circa.

A fine cottura far raffreddare e poi rovesciare sul piatto e versare sopra il caramello che avete preparato con lo zucchero e l’acqua lasciato sciogliere lentamente e senza girare.

domenica 19 gennaio 2014

CAROTE IN CROSTA


Amo le cotture in crosta, permettono di preservare il cibo dando un sapore diverso a seconda del tipo di “crosta” che voi usiate.
Dopo le patate in crosta eccovi le mie carote, ovviamente diverse grazie alla presenza di spezie che donano sapore e carattere al piatto


GR CAROTE
200 GR FARINA
100 SALE FINO
1 CUCCHIAINO DI SENAPE
PEPE NERO
ACQUA Q.B.
OLIO
MAGGIORANA



Pulire le carote, poi disporle in una pirofila.
A parte preparare la crosta unendo la farina con il sale e le spezie; unire pian piano l’acqua fino a formare una pastella abbastanza compatta; disporla sopra le carote e compattare bene con la forchetta in modo da ricoprire perfettamente e non lasciare buchi.
Infornare a 160 gradi ventilato per almeno mezz’ora.

Servire spaccando la crosta, estrarre le carote tagliare a pezzi e condire con filo d’olio e maggiorana.

venerdì 17 gennaio 2014

CHICKEN ASIAN SOUP




Lo so che starete pensando che sono impazzita… io Piemontese (o al massimo ligure addicted) che vi presento una ricetta dal sapore orientale?! Ebbene si..lo sapete ormai che alle volte mi prendono le voglie e dal momento che in zona non trovo buoni ristoranti orientali mi sono aggiustata da sola, memore dei miei viaggi in Oriente.


150 GR NOODLES
1 PORRO PICCOLO
120 GR PISELLI
BRODO POLLO
1 PEZZO DI PEPERONE VERDE PICCANTE
1 CUCCHIAIO SALSA SOIA
½ CUCCHIAINO ZENZERO FRESCO
150 GR CARNE DI POLLO
SALE
OLIO



Tagliare il pollo a piccoli pezzetti e il porro a rondelle fini e il peperoncino tagliato finemente.
Mettere nel wok un filo di olio e poi rosolare la carne, le verdure e lo zenzero grattugiato.
Bagnare con la salsa di soia e continuare la cottura finché siano ben rosolati poi aggiungere il brodo caldo e infine i noodles nel tegame e farli cuocere insieme per 5 minuti (o seguire istruzioni sulla confezione).
Mettere in una ciotola e completare a piacere con semi di sesamo.
Servire caldissima!


mercoledì 15 gennaio 2014

CREME CARAMEL ALLA ZUCCA


Amo la zucca, la metterei ovunque e trovo che si sposi bene anche nei dolci come dimostra questa crema catalana, un dolce semplice ma impreziosito da un sapore sfizioso e confortante!.


1 DL PANNA FRESCA
2,5 DL LATTE
150 GR POLPA ZUCCA
3 UOVA
150 GR ZUCCHERO

Pulire la zucca e tagliarla a dadini e poi metterla a cuocere a vapore finché sarà morbida.
A parte versare il latte in un pentolino, scaldarlo a fuoco basso e poi versarlo in un bicchiere da frullatore, unire la zucca e lo zucchero e frullare.
Aggiungere al composto la panna e poi le uova. Amalgamare bene il composto.
Versare negli stampi e cuocere la crema a bagnomaria nel forno a 160 gradi per 50 minuti.
Toglierla dal forno, farle raffreddare e poi caramellizzare il composto con il canello.


lunedì 13 gennaio 2014

PANCAKE SALATI AI SEMI DI SESAMO


Alle volte le ricette nascono dalla voglia di provare qualcosa di nuovo e magari poi con il tempo la aggiusti e finalmente ti piace e la vuoi condividere come questi pancakes salati alle erbette e semi di sesamo, un ottimo accompagnamento alle pietanze ma anche ideali da farcire.



150 GR FARINA
80 ML CIRCA DI ACQUA
20 GR SEMI DI SESAMO
SALE
ERBETTE
OLIO

Unire la farina con una presa di sale fino, le erbette tagliate finemente ed i semini di sesamo
Unire pian piano l'acqua fino ad ottenere una consistenza collosa, non nervosa.
Coprire e lasciar riposare l'impasto in frigo per almeno 12 ore.
Riprendere l'impasto e prendere un cucchiaio per volta, disporre il contenuto sul piano infarinato e lavorarlo con le mani fino a dare la forma circolare, spennellare le superfici con l'olio e poi mettere in un pentolino antiaderente il pancake fino a farlo dorare da entrambe i lati.
Servire caldi.