venerdì 29 giugno 2012

SARDEGNA - II PARTE


Lo so, sono in vacanza ma potevo lasciarvi senza qualche indicazione per mangiare bene in questa fantastica regione?
Ebbene eccovi due splendidi posti per tutti i gusti e soprattutto dove il rapporto qualita’prezzo  e’molto conveniente.
Il primo e’un ristorante:
Ristorante da pasqualino
Via Regina Margherita 85
09011 Calasetta



La gestione famigliare, la cordialita’con cui vi accolgono e soprattutto la tipicita’del menu’ sardo vi permettono di degustare ottimi piatti regionali come ad esempio il Pilau (potrete trovare la mia ricetta qui)
L’altro posto e’veramente una piacevole scoperta, un birrificio artigianale brew-pub dove potrete bere ottima birra  gustando squisite  pizze cotte nel forno a legna di tanti gusti ma anche originali negli impasti come al basilico o allo zafferano.




Pizzeria e birrificio Rubio
Viale Trento 22
09017 Sant’Antioco (CI)

E con queste indicazioni vi auguro un piacevole week end all’insegna del caldo e del divertimento e per me invece il rientro.

martedì 26 giugno 2012

SARDEGNA

Vento che modella il territorio, piega le piante


trasporta sabbia e crea dune..


Vento che influenza la vita delle persone, dai contadini ai pescatori.


Duro lavoro, grende maestria....



Questa e'la Sardegna e io adesso sono in vacanza!

sabato 23 giugno 2012

CONTEST - I RISULTATI


Ecco finalmente i tanti attesi risultati, scusate per l'attesa ma lo Chef Davide Botta ha personalmente studiato ogni singola ricetta. Per cui ora vi lascio alle sue parole...ricordando ai vincitori di lasciarmi l'indirizzo.
Ringrazio tutti per le bellissime ricette e grazie anche alla Risoli' per i bellissimi premi messi in palio!

Ecco i vincitori:

Primo classificato Andante con gusto di Patty con Lasagnetta fresca
con asparagi, mazzancolle e pomodorini confit.


Mi hanno colpito subito i colori, come è stato eseguito il piatto,  e
l’elenco degli ingredienti tutti rigorosamente primaverili. Si nota
un’attenta cura nella composizione finale. Unico dubbio la pasta un pò
troppo spessa. Spero di poterlo assaggiare preparato dalle mani
dell’ideatrice……

Complimenti

Secondo classificato In cucina con Samax di Samax con Tagliolini al
nero di seppia con vongole, pomodorini e crema di zucchine in fiore.


Anche qui bene i colori e l’abbinamento degli ingredienti tutti di
primavera, un po’ troppo cotte le zucchine, molto bene il fiore anche
se io l’avrei messo in un altro modo. Piatto da provare all’ apparenza
gustoso.

Complimenti

Terzo classificato Lina di Spadellatissima con seppia ripiena su crema
di piselli  .


Finalmente i piselli che io ritengo assieme agli asparagi le star
della primavera adoro il gusto e il colore di queste due verdure.
Anche qui un pesce, perché  purtroppo con la carne non ho trovato
nessuna ricetta interessante. Buona la presentazione e il rispetto dei
colori si vede che ha una buona tecnica nella cottura. Meno bene la
cottura della seppia secondo me troppo secca dovuto dalla cottura in
forno. Magari la prossima volta in pentola.

Complimenti

Ed ora i vincitori della cooking class in data da definirsi:
Tania di Speck and the city con Pasta primavera


Simo e Sonia di  L'Albero della carambola con Insalata liquida di
pomodori e fragole con pancakes di fave e menta


Per finire un piccolo commento sulle altre ricette, non per essere
critico ma ho visto degli ingredienti che non centrano nulla con la
primavera, ho visto dei piatti con dei colori tristi quasi grigi che
nemmeno in inverno ti stimolano ad essere assaggiati. Anche alcune
cotture secondo me troppo marcate. Mi aspettavo qualche dolce in più.

Ringrazio Lucia per la collaborazione, e tutti i blog che hanno
partecipato spero presto di poter ripetere l’esperienza.

giovedì 21 giugno 2012

A TAVOLA CON I NOSTRI FIGLI - hamburgers di ricotta


La scuola ormai sta finendo ma non dimenticate di seguire i vostri figli con l'alimentazione.
Anzi questo e'decisamente il periodo migliore per poterli seguire di piu'in quanto non frequentando magari le mense scolatische dovrete provvedere voi stesse.
Inoltre con l'arrivo della bella stagione e quindi anche della possibilita' di muoversi piu' facilmente l'alimentazione e' proprio sempre piu' importante.
Ecco la mia proposta di un bell'hamburger veloce e gustoso con la ricotta!
Dopo la ricetta ovviamente i consigli della nostra nutrizionista che vi dara'preziosi consigli!



100 GR CAROTE
70 GR RICOTTA ROMANA
40 GR PATATE
30 GR PANGRATTATO
ERBETTE
SALE, OLIO

Pulire e pelare le patate e le carote, tagliarle a pezzettoni e poi far lessare le verdure in abbondante acqua salata.
Appena saranno cotte toglierle dall acqua e farle raffreddare.
Trascorso il tempo frullare con la ricotta romana,  il pangrattato e le erbette.Regolare di sale.
Formare degli hamburgers che metteremo in una placca da forno leggermente unta con un filo di olio extravergine e lasciamo in forno per 25 minuti a 180 gr  avendo cura di girarli almeno una volta per farli dorare da entrambi i lati.


la D.ssa Stefania Acquaro dice:
HAMBURGER non solo di carne, verdure e formaggio magro sono un ottima alternativa.
Questa ricetta ci offre la possibilità di avere un piatto leggero e di veloce preparazione con un alimento di primaria qualità, la ricotta romana, importante  nell’alimentazione dei bambini per la sua composizione bromatologica: le proteine sono di alto valore biologico, cioè composte da tutti gli amminoacidi  essenziali per l’organismo,gli  acidi grassi saturi sono  indispensabili per lo sviluppo del sistema nervoso centrale e  l’apporto di calcio e fosforo è ottimale per l’accrescimento osseo .
La ricotta è un alimento particolare  in quanto è un latticino dall’aspetto piuttosto denso e granuloso, che non si può considerare un formaggio in quanto viene prodotta non dal latte ma dal suo siero, che è un residuo della lavorazione del formaggio vaccino od ovino; il nome ricotta deriva dal fatto che il trattamento termico del siero è in realtà la seconda cottura (a 85-90°C) dopo quella effettuata per la produzione del formaggio; il siero viene infatti ri-cotto. Dopo la lavorazione, la ricotta viene adagiata in contenitori perforati (un tempo venivano adoperati cestini di canne o di vimini) in modo che il liquido in eccesso possa defluire; quando la ricotta si sarà raffreddata sarà pronta per essere gustata. 
La ricotta è un ottimo alimento sia per i bambini che per gli adulti.

martedì 19 giugno 2012

ASSOLUTAMENTE BIONDA E CHIARA



Bionda ...ebbene si e me ne vanto.
Bionda da quando ero piccola e anche nello spirito: non ho mai tradito questo colore e mi sono sempre sentita una Marilyn Monroe, bionda molto svampita ma anche sottilmente seduttrice.
E’cosi che mi sento nello spirito e ovviamente la mia birra che non manca mai nel frigo e’bionda e non troppo alcolica, ma giusto quel pochino che mette allegria.
Soprattuto  d'estate amo moltissimo berla in compagnia ma perche’no anche quando sono a casa da sola magari davanti ad un piatto sfizioso.
Del resto rientro in una alta percentuale di italiani che, secondo l indagine  realizzata da ISPO per AssoBirra - l’Associazione nazionale dei produttori della birra e del malto,  la preferiscono di grand lunga ad altre bevande gasate o fortemente alcoliche e la considerano ideale per una cena leggera magari in terrazza o in giardino.
Ecco perche’ho deciso volentieri di partecipare all''íniziativa“Cosa c'è nel tuo frigo? Una birra e...”, che ha studiato 200 famiglie famiglie per raccontare, attraverso le immagini del loro frigorifero, le abitudini alimentari dei principali nuclei familiari italiani.


Per chi volesse saperne di piu’vi invito a visitare la pagina Facebook “Cosa c'è nel tuo frigo? Una birra e...” dove chiunque può condividere una fotografia del proprio frigo di casa e di quello che c’è dentro ma anche a visitare la pagina  http://www.birragustonaturale.it/frigo per tanti preziosi consigli.
E visto che sono bionda non me la faccio mancare neanche come ingrediente di un sfizioso guazzetto di vongole!


800 GR VONGOLE VERACI
150 ML BIRRA BIONDA
1 CIPOLLA
1 ACCIUGA SOTT'OLIO
BASILICO
OLIO, SALE, PEPE


Spurgare per bene le vongole in abbondante acqua salata magari cambiandola anche due, tre volte.
in una padella antiaderente rolosare la cipolla tagliata sottilmente, aggiungere l’acciuga e appena inizia a sciogliersi e a prendere colore aggiungere la birra e lasciare sfumare la parte alcolica: aggiungere a questo punto le vongole e chiudere con il coperchio fino all'apertura.
Appena si aprono versare il pepe a mulinello, un filo di olio ed un bel trito di basilico.


domenica 17 giugno 2012

PER TUTTI I GUSTI - VENETO


Stavolta vorrei iniziare un post ringraziando.
Entrare da blogger prepotentemente nel regno di qualcuno non e’semplice:  siamo invadenti, pretendiamo di avere lo scatto giusto al momento giusto, e quindi costringiamo tutti  a fermarsi, a spostarsi se lo sfondo non ci piace, ci avventiamo sui piatti, prima con la macchina e poi con la forchetta,  facciamo un sacco di domande e ogni angolo della cucina lo facciamo diventare nostro.
Seppur vogliamo raccontare di Voi chef e della vostra filosofia in cucina sia con foto che con computer, lo ammetto che possiamo risultare un pochino ingrombanti.
Ogni volta pero’che entro allo Sheraton vengo sempre accolta con un sorriso, che sia del direttore in persona della struttura che ci accoglie, che dal  personale in cucina e in sala.

Varcare questa soglia


 e’come aprire il vaso di Pandora: non sai mai che cosa ci troverai ma sei sicuro che le emozioni e le magie sono assicurate.
Per Tutti i gusti, la manifestazione organizzata da Carlo Vischi in collaborazione con Le Stelle si incontrano,  La Feltrinelli e Cucina Gourmet stavolta e’approdata al Canneto con il Veneto.
Armonia, estro, pazzia, colore e voglia di stupire con ingredienti sani e genuini, sono stati gli ingredienti di questa giornata e loro gli chef e le loro creazioni:
Alberto Fol dell'Hotel Westin europa & Regina a Venezia



Risotto carnaroli stagionata 22 mesi con crema di piselli freschi, garisoli e aria di aglio, olio e peperoncino
Burrata con gamberi confit, pomodori marinati e bolla di mozzarella
Albeto Basso e Stefano Leonardi di 3Quarti 


Ravioli ripieni di Mezzano ed Asiago con soppressa  caramellata con aceto balsamico e fonduta



Crema fritta accompagnata con fragole, zenzero e gelato all'eucalypto

Renato Bosco di Saporè di San Martino Buonalbergo

le sue focacce
 Leandro Luppi di Vecchia Malcesine di Malcesine


Rivisitazione di cocktail di gamberi
Rivisitazione della carbonara con tinca affumicata
Trota salmonata, riccioli di sedano, aria di yogurt e caviale
Cosciotto d'agnello d'Alpago

Agnello d'alpago in crosta di pane ed erbe aromatiche

Mini hamburger

Come sempre pero’ dei ristoranti famosi non sarebbero tali se non ci fossero dei grandi produttori che fanno la differenza come l’olio dell'Azienda agricola colline di Marostica , l’agnello di Alpago, il panettone Loison e i vini di le vigne di San Pietro eTedeschi wines , Equipe 5 e i distillati di Bonavventura Maschio


Ora pero’voglio ritornare ai miei ringraziamenti speciali, a chi costantemente di nascosto prepara tutto per poterci stupire, e (stavolta vi assicuro che sono ritornata bambina a fare OHHHHHH) a chi divide il proprio mondo con noi, a chi accetta i nostri scatti e la nostra invadenza, a chi ogni volta ci mette la serieta’e la professionalita’,  insomma ad una brigata di cucina splendida.
Sono un gruppo unito, si muovono all 'unisono e sanno creare armonia, e lo si percepisce appena si varcano le porte del ristorante: tutti ci mettono il sorriso e la propria serieta’ lavorativa.
Sintonia e’ proprio quello che trasmettono a noi blogger e si capisce guardando sorridere loro,
 gli amici sous chef,
 Gianni Gerratana

Roberto Caruso,

 Carlo Molon che ovviamente ci metteva di piu’il cuore visto che era la sua regione!

Ma ringraziare non e’mai abbastanza chi ha creato questo mondo e che permette ogni volta la magia di questo evento: l’ executive chef Enrico Fiorentini, senza il quale, vi assicuro, nulla di tutto cio’sarebbe possibile, perche'senza il suo permesso e le sue capacita' organizzative e professionali noi blogger non potremmo vivere queste emozioni!


venerdì 15 giugno 2012

CENA IN BIANCO DI TORINO


Total white?...un foodblogger flashmob...perche'?..ma per celebrare la cena in bianco che si terra'a Torino, citta'dalle mille meraviglie!
La serata totalmente in bianco avra lo scopo di riportare l'atmosfera del giocare in cortile e in piazza, dello stare insieme per strada come nei vecchi paesi: vivere ed essere protagonisti della città e non spettatori.
Per saperne di piu'dovete solo cliccare qui per ricevere info ed iscrivirvi alla cena con data a sorpresa!.
E per ora la mia proposta con risotto mantecato al passito moscato e crema di yogurt greco.
Buon white!



240 GR RISO CARNAROLI
1 CIPOLLA
BRODO VEGETALE QB
1 BICCHIERE PASSITO MOSCATO LA BELLA ESTATE Terre da vino
100 ML CREMA DI YOGURT GRECO
50 GR PARMIGIANO


Affettare sottilmente la cipolla e poi metterla in una casseruola con un cucchiaio di olio e uno di acqua e  farla appassire per 3/4 minuti.
Aggiungere il riso, lasciarlo tostare per un minuto a fuoco vivace, sfumare con il vino e lasciar evaporare la parte alcolica e poi aggiungere poco brodo alla volta, ben caldo, continuando la cottura a fuoco moderato per 12 minuti circa.
A questo punto unire la crema di yogurt e mantecare aggiungendo un cucchiaio di olio e il parmigiano grattato.
Spegnere il fuoco e lasciar riposare un minuto prima di servire.