venerdì 30 marzo 2012

CONTEST


Ed ecco la grandiosa novita’di oggi tanto annunciata: un contest!
Ebbene sono contenta di essere riuscita ad organizzare questo contest perche’in questa impresa saro’affiancata da due nomi importanti.
Inanzitutto partiamo dalla giuria perche’ lui  e’ colui che valutera’e soppesera’ ogni vostra ricetta: il noto chef  Davide Botta del ristorante l’Artigliere a Brescia,  membro dell'associazione JRE e CHIC.
Il tema da lui scelto e’bellissimo: i colori della primavera!
 Ed ecco le sue motivazioni:
“La più bella stagione dell'anno con i suoi colori che si manifestano sui fiori sui frutti e su tante nuove verdure, la stagione del nuovo, delle cose fresche, è sempre stata per me di grande stimolo per inventare nuovi piatti.Per rispetto di questa bellissima stagione impariamo a cucinare con i prodotti che nascono vicino a casa e il risultato sarà sicuramente un gran successo”.

Ora  le semplici regole per partecipare:
1.la raccolta iniziera’oggi  (30 marzo) e terminera’il  30 maggio.
2.possono partecipare tutti, l'invito è esteso anche a chi non ha un blog, basta inviare inviare la ricetta (una sola) corredata da una foto al mio indirizzo mail ticucinocosi@gmail.com
3.pubblicate sul vostro blog  il banner della raccolta,la ricetta con la foto, inserite nel post in questione il riferimento al blog della raccolta, e lasciate il link come commento solo a questo articolo;
4.valgono solo ricette inedite e solo una per blog!
5.potete inviare sia ricette salate che dolci

I vincitori saranno scelti dallo chef Davide Botta che giudichera’ la ricetta, la composizione del piatto e l’equilibrio dei sapori.
Ma ora passiamo all’altra figura importante che ci accompagnera’in questo contest... lo sponsor: la ditta Risoli'.
L'azienda Risoli' dal 1965, con una produzione interamente italiana, opera nella produzione di padelle, casseruole, tegami, bistecchiere, in alluminio pressofuso con rivestimento antiaderente interno ed esterno di alta qualità,tutte studiate ed approvate dai grandi chef.
Ma adesso vogliamo parlare dei premi?....... guardate un po', ....

 
3° classificato  una piastra liscia Fusion 46x21

2° classificato  una pad.alta svasata a saltare diam.36 


1° classificato un set Fusion Brunch 


Ma le sorprese non sono ancora finite..... perche’ tra di voi due persone saranno premiate per la presentazione che piu’ ha colpito lo chef  e saranno ospiti  all'Artigliere per una cooking class con lo stesso Chef  Davide Botta (in data da concordarsi)!
L’impresa sara’ardua ma mi raccomando pubblicate il banner per promuovere l'iniziativa, ci tengo moltissimo alla vostra partecipazione...anche perche’con questi premi non si puo’ non provare!!!

Le ricette partecipanti:

1 - Carole  di Chef Carole a domicilio con Insalata con il sombrero
2 - Antonella di Frutta e Zafferano con Farro con mazzancolle e carletti.
3 - Annalisa di Un po'dolce, un po'salato con Farfalle con basilico, pomodori secchi e burrata 
4 - Floriana Moroni con Crostata di zucchini
5 - Io (fuori concorso) con Casarecce primaverili con asparagi, pesto giallo e fiori di erba cipollina
6 - Nora di Tatanora con Vellutata di piselli con semi di Nigella, pepe nero e sale nero di Cipro
7 - Arianna di Saparunda's Kitchen con Spaghetti con pomodori confit e pesto di pistacchi e maggiorana
8 - Claudia di Carotina abbrustolita con Farfalle risottate con aparagi e pomodori  
9 - Sabrina di La cucina gialla con Rigatoni saporiti 
10 - Imma di Dolci a gogo' con Tatin di carciofi e gorgonzola 
11 - Uava Sartori con Trofie asparagi e pistacchi 
12 - Batu'di Batuffolando con Plum cake alle erbette primaverili e bonet di capra 
13 - Dana et Dana di I cuochi di Locullo con  Agnello in insalata con arancia, mandorle e ...
14 - Patty di Andante con gusto con Lasagnetta fresca con asparagi, mazzancolle e pomodori confit 
15 - Claudia di Cotto e sgolardato con Pasta al forno verde
16 - Laura di Home made con Torta di asparagi e robiola
17 - Luisa di Ghiotto di salute con Tartellette con mousse di asparagi
18 - Tania di Speck and the city con Pasta primavera 
19 - Greta di Greta's corner con Rosa raviolo di fave e pecorino con salsa alla rucola 
20 - Ilaria e Tommy di Non solo piccante con   Risotto primavera
21 - Libera di Accantoalcamino's blog con Lasagna con sfoglia agli asparagi, al salmone, aneto, calendula e fiori di santoreggia
22 - Cristina di poveri ma belli e buoni con Tartare di acciughe e asparagi con gelatina al basilico e menta 
23 - Spery di Baba'che bonta'con Risotto ai bruscandoli e baccala' mantecato
24 - Scamorze ai fornelli con Frittata di riso, asparagi verdi e cipollotti  
25 - Fabiola di Olio e Aceto con Frangipane panna, ricotta e fragole
26 - Sandra di Indovina chi viene a cena con Fusilli ai fiori di rosmarino  
27 - Viviana di My MemoRandom con Omelettes di primavera
28 - Nonna Papera di That's Amore con Insalata di piselli e asparagi
29 - Laura di Laura in cucina con Torta pizza farcita
30 -Pane e cioccolato con Stufato di patate con spinaci e zafferano
31 - Sandra di Aglio e prezzemolo con  Filetto alla salsa di carciofi 
32 - Enza di Le ricette di Mamma "Anatina" con  Seppie e carciofi rivisitati
33 - Camy di una V nel piatto con Canelloni delicati asparagi e porro 
34 - Chiara di Cucinando con mia sorella con Gnocchi di patate viola con asparagi e gamberi
35 - Gio'di Symposium con  Pasta asparagi e feta
36 - Robin di Nel nido con Pane di Pasqua
37 - Lina di Spadellatissima con Seppie ripiene su crema di piselli 
38 - Simona di TavolarteGusto con  Cheese cake ricotta e lamponi
39 - Roberto di A cucina e mamma'con Tortiglioni gialli con zucchine e pomodorini 
40 - Chiara di La cucina dello stivale con il Gazpacho 
41 -  Giancarla di Cuoche a casa tua con Pomodorini ripieni
42 - Miss Magorium di Smalti, pentole e rock and roll con Polpette verdi
43 - Dani di Cucina libri e gatti con Farfalle con cipolle rosse, puntarelle e fonduta di caprino
44 - Isabel di Wolf's Lair con Tortino asparagi e formaggi
45 - Monica di Dolce Lilla con  Torta salata millecolori di primavera
46 - Maria Grazia di Un tavolo per quattro con Crostata fiori e frutta 
47 - Alessia di Meditandum con   Risotto allo spumante e verdure primaverili
48 - Mai di Il colore della curcuma con Tartare vegana
49 - Gio di More Sugar than Sense con Quiche mozzarella, zucchine e pancetta
50 - Marjlou di Polvere di peperoncino con Tabuleh con verdure e robiolino di capra
51 - Fra di Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri con Paccheri con polpetti, piselli e carciofi romaneschi 
52 - Valentina di Leivinvita con  La cima ligure
53 - Frogghina di un pizzico di ...q.b. con  Cous cous con fave e pecorino
54 - Simo e Sonia di  L'Albero della carambola con Insalata liquida di pomodori e fragole con pancakes di fave e menta
55 - Annarita Rossi di Il bosco di Alici con Nidi di zucchine con uova e prosciutto cotto e robiola
56 - Martyska di Il dolce crear con Taboule'al profumo di basilico
57 - Martina di Cioccolato alla fragola con Riso pilaf agli asparagi
58 - Chiara di Forchettina giramondo con I miei Bagel a km.O 
59 - Una pasticciona in cucina con code di cipolle con uovo di oca 
60 - Luca di Per un pugno di capperi con Tagliatelle con ragu'di zucca e semi di finocchio 
61 - Susanna di Lo scrigno delle bonta' con Risotto con gli asparagi-verdi
62 - Isabella di In cucina: la semplicita'  di Isabella con  Alici marinate con fagiolini
63 -A little place to rest con Risotto con asparagi e fonduta
64 - Stefania di La bottega delle ricette con Torta primavera
65 - Ylenia di Dolcemente salato con Ravioli di patate, melanzane e nocciole 
66 - La cucina dell'anima con Riso selvaggio con asparagi e gamberetti 
67 - Oggi cucina nonna Virginia con Fior di ravioli alle erbette di campo
68 - Marco e Barbara di  Una sette veli e'per sempre con Risotto con asparagi zucchine e salmone
69 - Chiara e Marta di la cucina spontanea con Gallette agli asparagi con spuma di gamberetti
70 - Ambra di Il gattoghiotto con Ruote pazze al pesto di melissa e limone 
71 - Silvia Macedonio  di Perle ai porci con Casarecce alla rucola e pesto di zucchine
72 - Franci di  Idea Ricetta  con Fagottini di sfoglia ripieni di asparagi e funghi
73 - May di Una gemellina in cucina con Crema di asparagi con crumble di totani  
74 - Maria Luisa di Profumo di casa mia con Pasta di primavera 
75 - Lucia di Lucy, in vacanza da una vita con Casarecce con piselli, asparagi, salsiccia, pecorino e zafferano
76 - In the kitchen for fun con  Insalata di mare e orto
77 - Gessica di le torte di Gessica con Involtini di peperoni con pinoli
78 - SpirEat con Risotto asparagi, code di gamberi e casatella  
79 - Rosalba di Miele e Vaniglia con Tagliatelle-con-asparagi e salsa di soffritto di spezzatino di maiale 
80 - Tonia di Gli assaggi di Tonia con Verdure primavera
81 - Ci' di Il mondo di Ci con Nido di linguine e zucchine fiorite
82 - Cinzia di Mammarum con Biscotti salati alle carote
83 - Nadia di Alte forchette con Torta con ricotta, pomodorini e basilico 
84 - Le ricette degli amici con Torta delicata di Torzelle di degustaci
85 - Chiara di Umori in cucina con Nidi di tagliatelle ed ovetti novelli
86 - Anna Maria di La cucina di Anna Maria con Penne con verdure
87 - Due cuori e una padella con Tagliolini verdi con noci
88 - Gaia di Pane e acqua di rose con Insalata di farro, piselli e asparagi
89 - Ely di Nella cucina di Ely con Pasta con crema di peperoni e cipolle fritte
90 - Benedetta di Fashion, Flovers  con Risotto leggero con viole, asparagi e ricotta
91 - La cucina della Pallina con Polpettone bicolore
92 - Pippi di La cucina di Pippicalzina con  Sformatini di asparagi con salsina di peperoni e tonno
93 - Frankie di A colazione da Frankie con Cestino di provolone con caponata in agrodolce e crema di patate al basilico e pistacchi 
94 -  Aleste di Passioni e cucina con Risotto Zucchine e menta
95 - Roberta di Pupaccena con Mousse di caprino, salsa di ciliegie al marsala e croccante di pistacchi 
96 - Samax di In cucina con Samax con Tagliolini al nero di seppia con vongole, pomodorini e crema di zucchine
97 - Sara di Sara in cucina con Fiori di zucca ripieni di ricotta di pecora, prtiche e speck 
98 - MariaBianca di Panza e Presenza con Riccioli di patate primavera 
99 - Il dolce della vita con Le mie camille 
100 - Barbara di Un giorno senza fretta con Gnocchi di ricotta spiadinati con rucola e crescenza  
101 - Concetta di Il cucchiaio magico con Cous cous con fave e piselli 
102 - Stefania e Marianna di Skaccia kitchen con  Pasta con salsa agli asparagi
103 - Jeggy di Il laboratorio culinario con  Frittata di agresti al forno
104 - Terry di Crumpets & co con Zucchine ripiene di tonno e ricotta all'acetosella
105 - Daniela di Mani in pasta q.b con Farfalla con le fragole
106 - Giada di L'ísola di Giada con Risotto menta e zucchini
107 - Federica di Note di cioccolato con Zuppa di pane e fave
108 - Isix di El capricho saludable con Torta di ciliegie e ricotta
109 - Donatella di Fior di Rosmarino con Zucchine ripiene di bulgur e quinoa
110 - Claudia con Paccheri al sapore d'Italia
111 - Elisina di le ricette di Elisina con Foresta nera alle fragole 
112 - La casa di Artu' con  Risotto cremoso alla malva e traminer
113 - Helga di Pates et Pattes con Scrigno segreto
114 - Serena di Dolci pensieri con Omelette casera e agresti
115 - Claudia di VerdeCardamomo con Pesto di fave alla menta e pecorino romano 
116 - Marilena di la dolcezza nel cuore con Gnudi di carote su crema di piselli 
117 - Antonella di Sapori in concerto con La riccia nel peperone 
118 - Ludovica Asparagina in veste di tacchino con peperoni in agrodolce
119 - L'apina in cucina con Farfalle appetitose

mercoledì 28 marzo 2012

COSA SI NASCONDE?


Sperimentare non significa solo ricercare nuovi ingredienti o nuove combinazioni di sapori, ma anche informarsi e provare nuove tecniche di cottura per preservare di piu' gli aromi e gli stessi ingredienti
Lo sapete che ormai sono una fanatica per la crosta di sale e come ben sapete ho gia' sperimentato due ricette con pesce e cipolle che potrete riguardarvi.
Ma ora ho voluto provare queste patate in crosta di sale e pane che vi consiglio non solo perche' il risultato a livello di gusto e' ottimo ma e' anche scenograficamente bello.
Devo dire che la mia sperimentazione ha avuto successo e voi immaginatevi di aprire lo scrigno davanti ai vostri commensali e di assaporare queste patate buonissime che hanno tutti gli aromi e i sapori del Mediterraneo.


10 PICCOLE PATATE DA FORNO o tra poco, ancor meglio, PATATE NOVELLE
500 GR FARINA
100 GR SALE GROSSO
3 DL ACQUA
ERBETTE MISTE
1 SPICCHIO D'AGLIO
OLIO EXTRAVERGINE


Impastare la farina, il sale, l'acqua, lo spicchio d'aglio schiacciato con l'attrezzino apposito  e le erbette tagliate finemente per formare una palla che divideremo in due parti.
Stenderle subito in due cerchi con uno spessore di almeno 4 mm.
Adagiare sopra il primo disco le patatine pelate e pulite: versare sopra un filo di olio extravergine.
Richiudere il tutto con il secondo disco premendo bene ai lati con i rebbi della forchetta, punzecchiare invece la crosta.
Infornare a 180 gradi per 30 minuti.
A tavola di fronte ai commensali scoperchiare e servire subito: saranno ottime cosi' senza aggiunta di altri sapori.


P.S: nel mio scrigno comunque in serbo ancora tante sorprese!

lunedì 26 marzo 2012

A TAVOLA CON I FIGLI - CHICCHI DI CAROTE



Oggi con immenso piacere vi annuncio  l’ inizio di una rubrica a cui tengo particolarmente “A tavola con i figli”.
Sapete bene ormai quanto sia sensibile al problema dell’alimentazione dei bimbi e di come stia attenta a cosa metto in tavola.
L’incontro con la d.ssa Stefania Acquaro, ha fatto nascere una serie di idee che hanno portato all’apertura di questa rubrica; ogni mia ricetta verra’ analizzata dalla dietista che fara’una analisi completa e dara’ulteriori e preziosi consigli per una giusta alimentazione.
Tutte le ricette verrano poi raccolte nella pagina a parte del blog in modo da essere facilmente consultabili  sperando  che siano presto fonte di ispirazione.
Sulla destra del mio blog troverete anche “la dietista risponde” per darvi la possibilita’, in caso di necessita’, di consultarla privatamente.
Mi raccomando non perdete gli appuntamenti bimensili con la rubrica perche’ la salute dei vostri figli inizia proprio a tavola!
Ecco la mia prima gustosissima proposta: chicchi di carote con ragu’ di verdure e prosciuttto.


120 GR CAROTE
10 GR PARMIGIANO
40 GR FARINA

1 CIPOLLINA
1 CAROTA
1 ZUCCHINA DI PICCOLE DIMENSIONI
30 GR PROSCIUTTO COTTO SGRASSATO
OLIO
ERBETTE

Pulire le carote e lessarle in abbondante acqua leggermente salata.
Una volta che saranno cotte al dente toglierle dallácqua e lasciarle raffreddare.
Trascorso il tempo frullarle e lasciare di nuovo riposare ulteriormente per almeno 20 minuti: strizzare con le mani in modo da togliere eventuale acqua in eccesso e poi unire al formaggio grattato e alla farina e impastare con le mani.
Formare una bella palla omogenea e poi lasciare riposare in frigo per rassodare ulteriormente.
Intanto preparare il ragu’ tagliando a cubettini piccoli le verdure, versarle in un pentolino antiaderente e appena prendono colore aggiungere un cucchiaio di acqua e proseguire la cottura a fuoco basso con il coperchio per 10 minuti.
Trascorso il tempo unire il prosciutto cotto e le erbette, spegnere il fuoco e lasciare che si insaporisca il tutto.
Frullare il ragu’e tenere da parte.
(non e’necessario aggiungere altro sale per la presenza del prosciutto).
Riprendere l’impasto dei gnocchi e formare con le mani tanti piccoli chicchi.
Quando l’acqua salata bolle buttare i nostri gnocchi che in pochi minuti verranno a galla pronti da essere conditi con il ragu’.


Ora la parola alla dietista:
Bambini e verdure, non sono sempre una combinata vincente! Cosa si può fare per superare questo ostacolo? Ci sono varie strategie, sicuramente una tra le vincenti è quella di mascherare le verdure.  Il primo organo di senso che si attiva quando viene presentato un piatto è la vista, gli occhi ci danno indicazione se i cibi che ci vengono proposti sono di nostro gradimento, di conseguenza camuffare le verdure e presentare una preparazione più colorata può aiutare i bambini ad assaggiarla più facilmente.  Tutti i bambini prima di accettare e memorizzare un nuovo alimento devono mangiarlo più volte e a distanza di tempo, di conseguenza anche se non lo mangiano subito (ma un cucchiaio lo devono assaggiare) non disperate! 
Un altro elemento che può essere utile, è coinvolgere i bambini nella preparazione del piatto, per loro è un’esperienza divertente e intanto imparano con il tatto e l’olfatto a riconoscere gli alimenti.
Perché i bambini devono consumare regolarmente la verdura? Esse sono caratterizzate dall’avere pochi carboidrati (amido) e molta fibra alimentare che di per se non ha valore nutritivo ed energetico,ma è ugualmente importante perché facilita il senso di sazietà (aumenta il volume del cibo ingerito e rallenta lo svuotamento dello stomaco), agevola il transito intestinale e aiuta a prevenire molteplici patologie.  Abbiamo degli alimenti che ci saziano facilmente fornendoci poche calorie, oltre a questo sono molto ricchi di Sali minerali e vitamine elementi essenziali per il corretto funzionamento di tutte le funzioni vitali e soprattutto per mantenere sano l’organismo non solo dei bambini ma anche degli adulti.
Chicchi di carote con ragu’ di verdure e prosciutto  è un ottimo primo piatto leggero, sfizioso e di veloce preparazione  che può essere proposto sia a pranzo che a cena.

D.ssa Stefania Acquaro
 

venerdì 23 marzo 2012

ARIA NUOVA


Ebbene si... finalmente si sente un nuovo profumo nell'aria che portera' tante belle novita' ín questo blog, idee che da tanto mi frullavano per la testa e che finalmente la collaborazione con persone serie e disponibili ne ha permesso la realizzazione.
Del resto il blog di ognuno di noi deve essere in continua evoluzione e rispecchiare sempre i nostri stati d'animo cosi' come le nostre stagioni del cuore.
Ma per il momento non vi posso svelare nulla anche perche' oggi sono felice e spensierata in viaggio verso la capitale!
Ma visto che da me si respira quest'aria fresca primaverile non  potevo non lasciarvi una ricettina adatta ai vostri pic-nic: i calzoni alla scarola.


 300 GR FARINA
1 CUBETTO LIEVITO
5OO GR SCAROLA PULITA
15 GR PINOLI
10 GR CAPPERI SOTTO SALE
20 GR OLIVE DENOCCIOLATE
30 GR UVETTA
50 GR ASIAGO
OLIO, SALE, ZUCCHERO

Sciogliere il lievito in 100 gr di acqua tiepida e poi unirlo con la farina, un cucchiaino di zucchero e il sale.
Impastare fino ad ottenere una palla elastica ed omogenea e far risposare coperta a lievitare per un paio di ore.
Intanto pulire la scarola e tagliarla finemente; unirla in una ciotola con i pinoli, i capperi, l'uvetta precedentemente ammollata, le olive tagliate a rondelle e il formaggio a piccoli cubetti.
Condite con un filo di olio e regolare di sale.
Trascorso il tempo stendere sulla spianatoia la pasta, lavorarla ancora qualche minuto e poi prelevare delle piccole palline di uguali dimensioni; stenderle con un mattarello dello spessore di mm.3 circa.
Farcire i calzoni con il nostro ripieno e poi richiuderli per bene.
Sigillare con la forchetta bene i bordi e punzecchiare con i rebbi della forchetta.
Infornare a 180 gradi per trenta minuti.



mercoledì 21 marzo 2012

UN PRIMO DA PRIMAVERA

Piatti Villa d'Este Home

Oggi siamo ufficialmente in primavera, sebbene qui da noi di fiorellini ce ne sono ancora ben pochi e a parte il sole non si ha molto l'idea di aver cambiato stagione.
Ma la voglia prevale di vedere dei colori, di sentire nuovi profumi e gustare nuovi sapori!
Questa pasta e 'secondo me proprio un inno alla primavera e alle sue erbette che con cura coltivo sul mio terrazzo e che ora sono di nuovo belle verdi.
Vi conisglio di provare queste linguine con salsa al limone ed erbette perche' e' velocissima e soprattutto vi rimarra'un piacevole e fresco retrogusto.


500 GR LINGUINE GEMME DEL VESUVIO
1 LIMONE BIOLOGICO
4 ROSSI D'UOVO
ERBETTE MISTE (io maggiorana e timo)
100 GR PARMIGGIANO REGGIOANO
PEPE (a piacere)
1 TAZZINA DI OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
1 MESTOLINO DI ACQUA DI COTTURA


Mettere a bollire abbondante acqua salata.
Intanto dividere i rossi e sbatterli in una terrina capiente; unire l'olio, il parmiggiano grattato, le erbette e il pepe a piacere.
Quando l'acqua bolle buttare la pasta e quando e' al dente scolarla facendo attenzione a tenere da parte un bel mestolino che aggiungeremo al sugo; unire anche il succo del limone e mescolare con cura.
Mantecare la pasta nel sugo in modo che si formi una densa cremina e che si leghi con il solo calore dell'acqua e della pasta.
Servire nel piatto con ulteriori erbette a piacimento!

lunedì 19 marzo 2012

MERENDINE GLUTEN FREE



Ultimamente mi capita spesso di parlare con le mie amiche che hanno i bimbi intolleranti al glutine.
Capisco quanto sia difficile ogni volta creare dei menu’ per loro che ovviamente sono in una fase delicata e vorrebbero poter mangiare come tutti gli altri loro amici.
Ho pensato allora a delle merendine da portare a scuola e cosi’ mi sono un pochino documentata.
E’stato piacevole fare un tuffo nei dolci della tradizione e scoprire che uno delle piu’ famose torte ladine che ho mangiato nelle passeggiate in quesi posti e’proprio gluten free perche’ fatta con il grano saraceno.
Il grano saraceno che e'una pianta erbacea annua, originaria probabilmente dell'Asia e introdotta da noi nel Medioevo, a torto considerato un cereale,  puo’ comunque dare un tipo di farina decisamente gluten free, bisogna solo fare attenzione alla provenienza per avere la  certezza che venga macinato a parte e quindi non ci siano contaminazioni.
Ecco qui le merendine ladine gluten free con una piccola aggiunta di cacao.


 150 GR FARINA DI GRANO SARACENO
150 GR ZUCCHERO
10 GR CACAO
150 GR BURRO
3 UOVA
150 GR MANDORLE


Lavorare il burro con lo zucchero e i tuorli delle uova.
Quando il composto sara' bello spumoso aggiungere la farina, le mandorle (tostate e ridotte a farina), il cacao e mescolare il tutto.
A parte montare le chiare a neve; aggiungerle con cautela alla pasta, con movimenti dal basso verso l'alto. Versare poi la massa negli stampini e cuocere a 180 gradi per 20 miunuti circa (effettuare una prova con uno stecchetto di legno!).
 Lasciare raffreddare il dolce e poi incartarli per essere trasformati in  una merendina golosa!

venerdì 16 marzo 2012

QUARESIMA E TORTE PASQUALINE


Ho deciso che vi propongo un classico necessariamente per due motivi: il primo e' la reperibilita' della ottima materia prima necessaria e poi perche' siamo ormai in tempo di quaresima e si sa che in questo periodo ritornano sulle tavole le torte salate o piu' specificatamente le torte pasqualine.
Per me di torta salata vera ne esiste solo una e qui  entra in campo il mio spirito ligure: quella di carciofi.
Per fare questa torta la cui vera ricetta un po' differisce dall'immaginario collettivo sono necessari i carciofi che io considero i piu' buoni in assoluto: quelli violetti di Albenga.
Ora, con questo post un po' di parte...vi lascio la ricetta che e' tra le piu' fedeli a quelle della tradizione...



X LA PASTA
250 GR DI FARINA
2 CUCC.OLIO
ACQUA Q.B
SALE
  
X IL RIPIENO
4 CARCIOFI
1 LIMONE
60 GR BURRO
1/2 CIPOLLA
4 UOVA
100 GR FORMAGGIO PARMIGGIANO GRATTATO
250 GR RICOTTA
MAGGIORANA
SALE E PEPE




Impastare la farina con l'olio, il sale e tanta acqua quanto basta per ottenere una pasta
di giusta consistenza. Lavoratela molto bene e lasciatela riposare coperta.
Intanto preparare i carciofi eliminando i gambi e tutte le foglie esterne e dure.

Dopo aver tagliato la parte spinosa occorre metterli a bagno in acqua fresca assieme al limone tagliato a spicchi.
Dopo alcuni minuti togliere i carciofi e farli asciugare poi tagliarli a fettine sottili, sottili e unirli ad un soffritto di cipolla e burro e poi continuare la cottura a coperchio chiuso e fuoco basso fino a quando saranno pronti (circa 30 minuti) e tenere da parte.
Unire poi ai carciofi il parmigiano grattuggiato, sale ed un pizzico di pepe.
Riprendere la pasta e tirare 10 sfoglie molto sottili (io ho usato la macchina) e stendete la prima su una tortiera unta e infarinata. Ritagliate con un coltello l'eccesso di pasta.
 Stendete altre cinque sfoglie, spennellandole sempre con l'olio, poi fate uno strato con i carciofi e uno con la ricotta.
Nello strato di formaggio creare delle fossette e romperci dentro le uova.
Condite con un pizzico di sale, di pepe e di maggiorana.
Poi coprite con le rimanenti sfoglie spennellandole con l'olio. 
Punzecchiate con una forchetta
l'ultima sfoglia, ungetela bene e ritagliare il cordone di pasta che cresce dalla tortiera.
Passate in forno a 160 gradi per 30 minuti circa finche' avra' un bel colore dorato.

mercoledì 14 marzo 2012

SEI UN MERLUZZO


Capita a tutti di avere giornate negative e capita di avere mille pensieri e di non riuscire ad arrivare a nulla.
Ti dicono tutti di essere paziente ma poi dentro di te avresti voglia di trasformarti in un fiume in piena.
Cerchi sempre di dare il massimo e poi egoisticamente lo si pretende dagli altri e spesso non si ha riscontro in questo senso.
Forse e dico forse, il nostro problema, o forse solo il mio, e' che non sempre ci ricordiamo di apprezzare quello che abbiamo e anche se e' imperfetto proprio per questo deve acquisire piu' valore.
Forse... anche in cucina e'cosi, anche se ovviamente il mio era un discorso piu'specifico....forse... e' il caso di questo merluzzo della ricetta.
E'sempre li' in bella vista dal pescivendolo di fiducia ma alla fine viene snobbato per branzini o pesci dal costo piu' elevato perche'di moda....lui, che in fin dei conti veniva tanto amato e apprezzato nel passato, lui che magari e' un po' piu' bruttino, ma cosi' tanto buono  e salutare....lui che anche in una ricetta semplicissima fa la differenza....


250 GR FILETTO DI MERLUZZO NORDICO
1 LIMONE
OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
TIMO
PEPE BIANCO
INSALATA MISTA, RAVANELLI


Pulire un filetto di merluzzo e poi metterlo in un sacchetto per cotture sottovuoto condito semplicemente con dell'olio d' oliva.
Buttarlo nell' acqua bollente solo per due, tre  minuti,(non di piu) in maniera che il pesce si cuocia solo debolmente senza perdere consistenza.
Condire con altro olio extravergine, il succo di mezzo limone, timo fresco e una lieve spolverata di pepe bianco.
Lasciare in infusione solo dieci minuti in mondo che i succhi non cuociano ulteriormente la carne del pesce.
Servire con una bella insalata di stagione.

N.B: per le pellicole adatte alla cottura sottovuoto ne parlai qui

lunedì 12 marzo 2012

DOLCETTO



Ebbene questa settimana la apro con una grande novita'...finalmente ho il dominio, per cui aggiornate il mio link in www.ticucinocosi.com per avere i miei post in tempo reale!
E questo lunedi' si inizia quindi in dolcezza con un piccolo tortino molto goloso ma anche veloce da fare (insomma proprio come piacciono a me).
Questo week sembra abbia portato una nuova ventata, ...la primavera e'forse alle porte?!


1 UOVO
30 GR BURRO
70 GR ZUCCHERO
150 ML PANNA
120 GR FARINA
MEZZA BUSTINA LIEVITO
70 GR FRUTTI DI BOSCO (freschi o surgelati)


Mescolare l'uovo con lo zucchero in modo da gonfiare il composto, aggiungere il burro fuso e molto delicatamente la panna continuando sempre a mescolare per amalgamare bene gli ingredienti.
A parte unire la farina con il lievito e poi unirli al resto del composto.
Per ultimo aggiungere i frutti di bosco (se surgelati direttamente cosi'), lavorare velocemente e poi traferire negli stampini.
Infornare venti a minuti a 160 gradi.
Questi dolcetti sono ottimi da mangiare cosi' semplici oppure accompagnati da marmellata o glassati semplicemente con acqua (1 cucchiaio) e zucchero a velo (100 GR).


venerdì 9 marzo 2012

PASSATELLI




Stavolta vi chiederete perche’ vi propongo un piatto che non fa proprio parte della mia tradizone culinaria.
Permettetemi quindi di spiegarvi il mio primo incontro con questo primo particolare.
Avevo circa dieci anni quando andammo a trovare dei cari amici a Modena e ovviamente conoscendo un pochino di cucina mi aspettavo, da golosona quale sono, di mangiare la piadina.
Ma alla sera arrivo' in tavola un piatto fumante di passatelli in brodo.
Ora immaginatevi la faccia di una bambina delusa e potete cosi' vedermi...il brodo?e quei vermicelli?: educatamente pero' decisi di assaggiarli.
Gia' dal primo boccone ne fui conquistata e nonostante le mie titubanze feci il bis: un nuovo mondo mi si era aperto....nel brodo non si mangiano solo pallide  minestrine!
Permettemi quindi di presentarvi questi passatelli su crema di zucca con limone candido, proprio come omaggio a una delle ricette della tradizione contadina e povera che amo di piu' anche se non viene dal Piemonte, e che serva come monito per dirvi che non bisogna mai fermarsi alle apparenze neanche in cucina! 


x i passatelli
200 GR PANE GRATTATO
150 GR PARMIGIANO REGGIANO
2 UOVA PICCOLE
NOCE MOSCATA
SALE, PEPE

x le scorzette
1 LIMONE
100 GR ZUCCHERO
200 GR ACQUA

x la crema
300 GR ZUCCA PULITA (io mantovana)
1/2 LT BRODO VEGETALE
SALE
1 CIPOLLA


Si puo' procedere prima con le scorzette che si conservano in frigo per parecchio tempo.
Portare a bollore un pentolino d'acqua ed aggiungervi le bucce tagliate a julienne, farle bollire una sola volta  tre minuti in maniera che restino un poco amarognole, quindi scolarle e versarle nello sciroppo preparato con lo zucchero e l'acqua e cuocere fino a quando non risulteranno trasparenti.
Lasciar raffreddare e tenere da parte.
Dopo avere pulito la zucca tagliarla a pezzetti.
Affettare la cipolla e porla a soffriggere, appena prende colore aggiungere la zucca e  mescolando,lasciate ammorbidire. Aggiungete a poco a poco il brodo.Regolare di sale.
Ssempre aggiungendo il brodo quando serve, lasciate cuocere il tutto per circa 25-30 minuti a fuoco dolce; trascorso il tempo necessario,  passate la crema al minipinner e tenere al caldo.
Per fare i passatelli impastare il pane grattugiato con le uova, il parmigiano,  la noce moscata, il sale e il pepe, fino ad ottenere un impasto compatto e abbastanza duro. Mettere poi una pallina del composto in uno schiacciapatate per ottenere la classica forma dei passatelli. Cuocerli nell'acqua salata bollente per pochi minuti, poi scolarli. componendo il nostro piatto.
Versare nelle fondine la crema di zucca, poi i passatelli e infine le scorzette di limone.


mercoledì 7 marzo 2012

PER TUTTI I GUSTI - HOTEL SHERATON


Se uno vi dicesse di descrivere in una sola parola la regione Campania, voi cosa rispondete?
Sole, allegria, pomodori, mozzarella, pizza, mangiare bene e ...quindi grandi Chef!!
E questo il connubbio che si e’respirato lunedi, all’hotel Sheraton a Milano Malpensa, nel ristorante il Canneto con lo chef patron Enrico Fiorentini che dirige e orchesta tutta la sua squadra e ospita e affianca di volta in volta grandi chef.
E’difficile a parole condensare cosi’ grandi emozioni e la passione di persone che mandano avanti una tradizione culinaria cosi' vasta e  sicuramente tra le piu’amate del nostro Paese.
Siamo comunque in un blog di cucina per cui vediamo se con queste foto vi riporto un po’di sole nel cuore, con l’augurio di andare presto in questa regione e assaggiare questi piatti favolosi.

Bucatini di grano duro con tartare di pesce azzurro, caviale di colatura di alici e limone candito di Luigi Tramontano

Tartare di baccala' con peperone crusco di Senise di Vitantonio Lombardo

 Fusilli ottenuti al giunco con ragu'di costine di maiale e rafano di Vitantonio Lombardo

 una piccola parte ...dell'agnello lucano con spuma di patate e prezzemolo di Vitantonio Lombardo

 Raviolo con scarola e fagioli di Controne, arricchito con fonduta di provola di Mirko Balzano

 un tripudio di Pasta con salsa al basilico e fonduta di parmigiano di Raffaele Vitale

 Spaghetti allo scammaro di Pasquale Torrente

 Pizza fritta di Lorenzo Principe

 Gnocco ripieno con pummarola, ricotta dolce e pecorino di Mirko Balzano

 Sgombro in crosta di pane fritta servita su stracciatella vaccina, gelatina di pomodoro e fiori di Pasquale Palamaro

 I cupcakes decorati dalla brava Antonella Stornaiuolo

 poteva mancare la sfogliatella di Luigi Tramontano?!

Non posso che ringraziare il direttore dell'Hotel Sheraton ,Gianrico Esposito,  tutta la 'combriccola'  delle blogger amiche, i produttori presenti di questa fantastica terra e lui in persona, il deus ex machina, Carlo Vischi, per la gentilezza e la fiducia accordatami.
Se continuate a seguirmi su Facebook a breve... tante altre foto!!